Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Ieri mattina, presso la Fiera di Rimini, si è svolto il primo campionato italiano di Parkour Speed e Parkour Freestyle. Entrambe le specialità erano suddivise in cinque categorie: Allievi 3, Junior 1, junior 2, Senior B e Senior A. 44 sono stati i partecipanti alla gara supervisionata e diretta dal DTN di sezione Roberto Carminucci – coadiuvato da uno staff preparato e molto affiatato formato da: Marco Bisciaio, Francesco Venturelli, Gianluca Semitaio, Flavia Montani, Giovanna Lecis, Maria Luisa Quinci, Eva Lunardi, Daniele Pellecchia, Dario Sant’Unione, Claudia Conti, Monica Darone e Paolo Evangelista. Negli allievi 3 di Speed vince Giulio De Carolis (Brixia) che, con il tempo di gara di 17,49 secondi si impone su Davide Gallo (Roma 70), secondo con 18,23 e su Tommaso Valentino (Roma 70), bronzo con 21,18. A livello femminile, invece, Adele Graziani (Artistica Lugo) termina il suo percorso - montato dallo staff di Pignatti, fornitore ufficiale della FGI – in 23,54 secondi. Salendo di categoria negli junior 1, in prima posizione, con 18,15 secondi, troviamo Simone Vacca (Brixia) che stacca di poco Enrico Mian (Dinamic Gym) e Nicolò Battera, rispettivamente sulla seconda e terza posizione con 19,52 e 20,91. Per la quota rosa Alice Paola Mazza (Brixia) ferma il proprio tempo di gara a 29,36 secondi. Siamo agli junior 2. Luca Demarchi (Dinamic Gym) è medaglia d’oro con 16,25 secondi. Argento per Lorenzo Poerio (Ginnastica Campania 2000) con 21,26. Medaglia di bronzo per marco Rigoni (Brixia) a quota 21,39. Tra i Senior B Andrea Consolini (Brixia) trionfa con 12,39 su Franco Passero (Ginnastica Campania 2000) con 15,67 e Riccardo Segalla (Dinamic Gym) con 17,45. Il campionato italiano si Speed si è concluso con i traceurs Senior A. Sul fronte maschile ha vinto Sidath Bamunuge (Brixia) con 14,85 secondi, lasciando sulla piazza d’onore Nicholas Visintin (Dinamic Gym) con 14,91 e sul terzo gradino del podio Mario Russo (Ginnastica Campania 2000) con 15,16 mentre, sul fronte femminile, Maria Senafè (La Rosa) termina la sua gara con 40,28 secondi.

Nel pomeriggio di sabato 29 giugno è stato poi il turno del campionato Freestyle. Negli Allievi 3 Giulio De Carolis (Brixia) con 32,50 punti si impone su Davide Gallo (Roma 70), secondo con 30 netti e su Francesco Zanotti (Artistica Lugo), terzo con 27,50.  Adele Graziani (Artistica Lugo), invece, ha totalizzato 26 punti nella propria gara. Negli Junior 1 il podio maschile è stato riempito da Francesco Poli (Artistica Lugo) con 29 punti, da Enea Zilli (Dinamic Gym) e da Nicolò Bettera (Brixia), entrambi con 26,50 punti ma il secondo con più evoluzioni del terzo durante la routine. Alice Paola Mazza (Brixia) ha totalizzato 19 punti nella propria gara. Tra gli Junior 2 il podio è stato riempito da Lorenzo Poerio (Ginnastica Campania 2000) e da Marco Rigoni (Brixia), rispettivamente con 28 e 22 punti. È stato poi il turno dei Senior B. Andrea Consolini (Brixia) ha effettuato la propria routine conquistando 33,50 punti; Alessio Brugnoni (Roma 70), invece, 31 netti per finire con Marco Tonti (Ginnastica Umbria) con 28 punti. Il Campionato Freestyle si è concluso con i Senior A. Fausto Vicari (New Sport) vince con 31 punti. Argento per Mario Russo (Ginnastica Campania 2000) con 28,50 mentre il bronzo è stato vinto da Diego Minestrini (Alma Juventus Fano) con 28.

Dopo il campionato italiano è stata poi la volta della Coppa Italia. Per la serie A la Brixia totalizza 54,32 secondi mentre in Serie B in un minuto e dieci secondi.