Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Che il Comegym abbia inizio! La quarta edizione dei Campionati del Mediterraneo, la competizione junior dedicata all'Artistica maschile e femminile, Ritmica e Aerobica ha preso il via questo pomeriggio con la Cerimonia d'Apertura che si è tenuta al PalaPirastu di via Rockfeller a Cagliari. La rassegna internazionale, che coinvolge 14 paesi della Confederazione di Ginnastica dei paesi del Mediterraneo, assume una rilevanza ancor maggiore non soltanto perché si svolge nel nostro Paese – come lo scorso luglio l'Universiade di Napoli – ma soprattutto perché cade nell'anno del 150° anniversario dalla fondazione della Federazione Ginnastica d'Italia, come ha ricordato il video celebrativo trasmesso proprio nel corso della cerimonia. La sfilata delle delegazioni (Italia, Algeria, Cipro, Egitto, Francia, Giordania, Malta, Marocco, Portogallo, San Marino, Slovenia Spagna, Tunisia, Turchia) e il giuramento degli atleti – per l'Italia letto dal talento della Ritmica Sofia Raffaeli - hanno ufficialmente inaugurato il Comegym, non prima però delle toccanti parole del Presidente della Confederazione Michele Leglise.

“Bruno, questa competizione è dedicata a te”, ha annunciato commosso l'ex vice presidente della FIG che per trent'anni ha lavorato fianco a fianco con Bruno Grandi quando era numero uno della Federazione Internazionale. Al Professore, che ci ha lasciati soltanto pochi giorni fa, l'intero PalaPirastu ha dedicato un minuto di silenzio mentre il maxischermo ricordava il suo sorriso immortalato in una splendida foto. Presenti alla Cerimonia d'Apertura anche la nostra Cristina Casentini, vice presidente del Comegym, e Stefania Soro, numero uno del Comitato organizzatore nonché del Comitato regionale Sardegna. In rappresentanza del sindaco di Cagliari c'era l'Assessore allo Sport Paolo Spano, per la Regione Sardegna l'Assessore al Lavoro Alessandro Zedda oltre che il Presidente della Camera di Commercio di Cagliari Maurizio De Pascale e il Presidente del Coni Sardegna Gianfranco Fara. Ginnastica e tradizione sono state il leitmotiv della cerimonia, impreziosita dalle esibizioni di diverse società locali e dai balli tradizionali sardi. La splendida voce narrante, come sempre, quella di Fabio Gaggioli, Direttore di gara per la rassegna europea juniores.

Da domani fino al 29 settembre si entra nel vivo della competizione. Si inizia con le qualificazioni di Artistica maschile e femminile, mentre venerdì 28 sarà la volta di Ritmica e Aerobica. La giornata conclusiva sarà dedicata a tutte le finali di specialità. Mirko Galimberti (Pro Lissone), Niccolò Vannucchi (Gymnastic Romagna Team) e Jacopo Zuliani (Roma 70) sono i ginnasti dei grandi attrezzi che rappresenteranno i colori italiani; per la femminile Giulia Cotroneo e Manila Esposito (entrambe in forza alla Ginnastica Civitavecchia) e Chiara Vincenzi (Inside Wellness Gym); Sofia Raffaeli (Faber Fabriano) e Sara Rocca (Raffaello Motta) per la Ritmica e infine Gaia Laurino (Associazione Gylness), Andrea Colnago ed Elisa Marras (entrambi in forza all’Aerobica Evolution) per l'Aerobica. La delegazione azzurra, guidata da Francesco Musso, è completata dai tecnici GAM Luigi Attanasio e Nicola Costa, dai tecnici GAF Giorgio Citton, Rosanna Ripamonti e Camilla Ugolini, dai tecnici GR Julieta Cantaluppi e Francesca Cupisti e dall’allenatrice AER Barbara Botti. Inoltre sono presenti gli ufficiali di gara Uber Barbolini e Paolo Laghezza (GAM), Veronica Puddu e Alessandra Vietti (GAF), Maria Isabella Zunino Reggio (GR), Sergio Bellantonio e Marina Nieddu (AER) insieme ai segretari di gara Andrea Costarelli e Maria Bernasconi.

Dalla nostra inviata Giorgia Baldinacci

Credit Photo - Salvatore Sedda/FGI