Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Sono arrivate questa mattina a Napoli le rappresentative di Ginnastica Artistica maschile e femminile della Federazione Ginnastica d’Italia che, da mercoledì 3 a domenica 7 luglio, difenderanno i colori azzurri nella XXX edizione estiva delle Universiadi. A ricevere alla stazione di Napoli centrale Carlotta Ferlito, Lara Mori e Martina Rizzelli - accompagnate dalla tecnica federale Stefania Bucci - Andrea Russo, Marco Sarrugerio e Stefano Patron – guidati dal tecnico federale Paolo Pedrotti - c’era il Vice Presidente FGI, Rosario Pitton, NSF Technical Delegate scortato dai volontari dell’ARU (Agenzia Regionale Universiadi). Da piazza Garibaldi, a bordo di un transfer messo a disposizione dalla FISU (Federazione Italiana Sport Universitari) hanno raggiunto prima l’Aeroporto di Capodichino per gli accrediti e successivamente il porto per essere alloggiati sulle navi da crociera ormeggiate alla Stazione Marittima. Prima giornata di gare per i maschi il 3 luglio al PalaVesuvio di Via Argine a Ponticelli, curato dalla Venue Manager Maura Lamberti, con la supervisione della Competition Manager Cristina Casentini in collaborazione con Marco Castaldo, Carola Citton e Marta Pagnini. Nella stessa giornata, alle ore 21, allo Stadio S. Paolo avrà luogo la cerimonia ufficiale di apertura di quella che viene definita l’Olimpiade Universitaria: 18 discipline sportive, 180 nazioni partecipanti, oltre 8mila atleti in campo, alla presenza del Capo dello Stato, Sergio Mattarella e delle massime autorità civili, militari e sportive nazionali e territoriali.È proprio il caso di dire, è qui la festa dello Sport.