Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Il pubblico delle grandi occasioni ha fatto da cornice alla giornata conclusiva del progetto “Ginnastica Sicilia 2011”, iniziativa organizzata dalla Regione Siciliana, assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo e dalla Federginnastica, con il patrocinio del Coni Sicilia e in collaborazione con i Comuni di Catania, Palermo e Capo D’Orlando, che hanno ospitato le quattro tappe dell’evento. Questo pomeriggio, infatti, migliaia di appassionati hanno riempito gli spalti del PalaCatania per assistere al Grand Prix “Rana Gioiaverde Cup”, 22° Trofeo Trinacria - Premio Regione Siciliana. Il Grand Prix, considerato il maggior evento di ginnastica di rilievo internazionale del 2011 in Italia, è stato inaugurato dal dirigente del Servizio Turistico Regionale di Catania, Angelo Cavallaro, dal Presidente della Federazione Ginnastica d’Italia, Riccardo Agabio, e dal Presidente del Comitato Sicilia della Federginnastica, Franco Musso. Sugli spalti tante autorità politiche e sportive: il sindaco di Catania Raffaele Stanacanelli affiancato dall’assessore allo Sport del comune etneo, Ottavio Vaccaro, il presidente provinciale del CONI, Giuseppe Crisafulli, il presidente della Federazione Italiana Hockey, Luca Di Mauro. Le nazionali di ginnastica più forti del panorama internazionale di artistica maschile e femminile e alcuni dei più importanti atleti stranieri hanno dato vita ad una grande sfida dall’alto tasso agonistico in vista delle Olimpiadi di Londra 2012. Nella trave femminile, la padrona di casa Carlotta Ferlito paga l’emozione di esibirsi in un PalaCatania che non si è fermato un attimo ad incoraggiarla. Lo scettro della specialità va alla russa Victoria Komova, che con 14,850 bissa il successo dello scorso anno a Cagliari nel Gran Prix 2010. Secondo posto per l’esperta rumena Catalina Ponor, (14,700) che conquistò tre ori alle Olimpiadi di Atene nel 2004. La prima italiana è Elisabetta Preziosa, bronzo agli ultimi europei di Berlino, che si attesta sul 14,300. Ad appena 5 centesimi la junior Francesca Deagostini. La "piccola" di casa Massucchi, promessa dell'operosa La Costanza, sulla rampa di lancio per il Test Event di gennaio, ha confermato quanto di buono fatto vedere a Capo D'Orlando. Ad una settimana  dalla valutazione di Mortara SuperDeago, allenata da Rodica Demetrescu, ha lanciato segnali importanti al responsabile degli allenamenti Paolo Pedrotti e al DTN Vailati. Molto attesa la prova agli anelli maschili. Vince Eleftherios Petrounias, bronzo a Berlino, con il punteggio di 15,500. L’attesissimo azzurro Matteo Morandi si piazza secondo con una votazione appena inferiore (15,300). Il 30enne di Vimercate ha comunque fatto una buona prova in linea con le prestazioni di questo positivo 2011. Terzo, l’altro azzurro Paolo Ottavi che ha conquistato un ottimo 14,950. Alle parallele femminili, raccoglie un’altra affermazione la russa Victoria Komova che coglie un 15,700, tenendo a distanza la promessa rumena Larissa Iordache (14,150). Le parallele sono occasione di riscatto per la catanese Carlotta Ferlito che con una performance tecnicamente più che corretta ottiene un buon 13,450. Sul gradino più basso del podio sale l’altra azzurra Giorgia Campana. L’atleta romana raccoglie il punteggio di 13,600. Tra gli uomini alla sbarra, il trionfatore del Gran Prix catanese è il croato Marijo Moznik che, con il punteggio di 14,900, riesce a mettersi alle spalle il quotato greco Vlasios Maras (14,650), conquistatore dell’oro nell’europeo milanese del 2009. Il migliore degli italiani è Enrico Pozzo che fa suo il terzo posto con il risultato di 14,550. Applausi scroscianti per la straordinaria esibizione della nazionale italiana di ritmica, le “farfalle d’oro”, ormai da tre anni consecutivi incontrastate campionesse del Mondo, che ricevono il 22° Premio Trinacria dalle mani del dirigente del Servizio Turistico Regionale di Catania, Angelo Cavallaro. Un grande spettacolo anche per le coinvolgenti e suggestive esibizioni delle individualiste della ritmica, la bulgara Silvia Miteva, doppio bronzo (clavette e nastro) ai Mondiali di Montpellier 2011, e le italiane Julieta Cantaluppi, sei volte campionessa Italiana Assoluta e oro ai Giochi del Mediterraneo 2009, e Federica Febbo. Applauditissima anche la performance della nazionale azzurra di ginnastica aerobica, rappresentata a Catania da Emanuele Pagliuca e Giulia Bianchi, da anni ai vertici del panorama mondiale. Sugli spalti era presente anche il cav. Giovanni Rana, che ha consegnato il Trofeo Rana Gioiaverde Cup, assegnato dalla giuria formata dai giornalisti alla forte ginnasta russa Victoria Komova che oltre ad aggiudicarsi le due specialità, ha eseguito l’esibizione più spettacolare ed emozionante del Grand Prix 2011. Il Premio Regione Siciliana, assegnato dalla commissione tecnica, è andato al vincitore della sbarra, il croato Marijo Moznik.  Un riconoscimento è stato dato anche a tre ginnasti siciliani che sono entrati in pianta stabile nel Centro Tecnico Federale di Milano. Oltre alla acclamatissima Carlotta Ferlito, il premio è andato anche a Francesco D’Anna e Lorenzo Lo Cascio. Tra le iniziative legate al Grand Prix “Rana Gioiaverde Cup”, grazie alla collaborazione della Regione Siciliana e al patrocinio dell’Ufficio Scolastico Regionale e dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Catania, è stato indetto un concorso per gli studenti delle scuole della regione dal titolo “La Ginnastica per me”. Le classi vincitrici, premiate nella prima parte del Grand Prix 2011, sono state la scuola elementare VIII Istituto Comprensivo “E.Vittorini” di Siracusa; la scuola media VIII Istituto Comprensivo “Arcoleo” di Caltagirone e la scuola superiore I.I.S. “Filippo Brunelleschi” di Acireale. Il gran finale dell’evento è stato affidato alla spettacolare esibizione dei Kataklò, la prima compagnia italiana composta da atleti di livello olimpionico, che sperimenta la fusione tra la gestualità della danza e la forza della ginnastica, con danzatori che si esibiscono sospesi in equilibrio, emozionando il pubblico con danza, sport e poesia e grazie alla miscela di movimenti corporei, passi di danza, atletismo acrobatico, mimica, humor, suoni, luci e costumi.


 

DICHIARAZIONI

 

Angelo Cavallaro – Dirigente Servizio Turistico Regionale di Catania

“Ginnastica Sicilia 2011 conclude in bellezza un anno di eventi voluti dalla Regione Siciliana per promuovere   lo sport e i valori ad esso associati e, attraverso questo, dare visibilita’ alle bellezze del territorio. Sentiti ringraziamenti alla Federazione Ginnastica d’Italia e al Comitato regionale presieduto da Francesco Musso per la brillante organizzazione. L’augurio e’che l’Unione europea voglia continuare a sostenerci nel percorso intrapreso, dando impulso ad attivita’ sportive e culturali come quella che oggi ha richiamato a Catania centinaia di atleti e amanti della ginnastica”.

 

Riccardo Agabio – Presidente Federazione Ginnastica D’Italia

“Siamo soddisfatti per l’ottima riuscita dell’edizione numero sette del Grand Prix “Rana Verde Gioia Cup” che anche quest’anno ci ha permesso di testare lo stato di forma dei nostri atleti in vista dell’evento piu’ importante, i Giochi Olimpici di Londra 2012”

 

Franco Musso – Presidente Comitato Sicilia Fgi

“Centrato obiettivo per Ginnastica Sicilia 2011. Il Grand Prix ha mantenuto le promesse: grande spettacolo, grande agonismo e partecipazione di pubblico. Un successo frutto della sinergia tra la Regione Siciliana, la Federginnastica e il Comitato organizzatore. Appuntamento con la grande ginnastica i prossimi 16 e 17 giugno a Catania con i Campionati italiani Assoluti”.

 

Carlotta Ferlito – Nazionale Italiana Ginnastica Artistica         

“Ho certamente pagato l’emozione di gareggiare nella mia citta’. Purtoppo nel mio esercizio alla trave ho sbagliato la ruota senza mani e il flick salto teso. Mi dispiace per il pubblico che e’ venuto a sostenermi, cosi’ numeroso e con tanto entusiamo. Comunque meglio sbagliare qui e fare bene agli inizi di gennaio quando disputero’ il pre-olimpico per staccare il pass per Londra 2012”.

 

ALBO D'ORO GRAND PRIX

 


1982 - Roma (PalaEur) - “Gran Gala"

Tong Fei (CHN) - concorso maschile

Eva Mareckova (TCH) - concorso femminile

 

1983 - Roma (PalaEur) - “Hit Parade”

Femminile:

Lavinia Agache (ROM) – volteggio

Ekaterina Szabo (ROM) - parallele asimmetriche

Ekaterina Szabo (ROM) - trave

Ekaterina Szabo (ROM) – corpo libero

Maschile:

Li Yue Jig (CHN) – corpo libero

G.Guczoghy (HUN) – cavallo con maniglie

Koji Sotomura (JAP) - anelli

Koji Sotomura (JAP) - volteggio

Rocco Amboni (ITA) – parallele

Koji Sotomura (JAP) - parallele

YuriBalabanov(URS) - sbarra

 

1984 Anno Olimpico (non effettuato)

 

1985 Roma (PalaTiziano)

Sergej Gusev (URSS) - concorso maschile

Oksana Omelianchik (URSS) - concorso femminile

 

1986 Roma (PalaTiziano)

Li Ning (CHN) - concorso maschile

Angela Shennikova (URSS) - concorso femminile

 

1987 Roma (PalaTiziano)

Jury Chechi (ITA) - concorso maschile

Aurelia Dobre (ROM) - concorso femminile

 

1988 Anno Olimpico (non effettuato)

 

1989 Roma (PalaTiziano)

Jury Chechi (ITA) - concorso maschile

Cristina Bontas (ROM) - concorso femminile

 

1990 - Bolzano (Palasport)

Paolo Bucci (ITA) - concorso maschile

Henrietta Onodi (ROM) - concorso femminile

 

1991 Roma (PalaTiziano)

Paolo Bucci (ITA) - concorso maschile

Vanda Hadarean (ROM) ed Elena Grudneva (URSS) - concorso femminile

 

1992 - Roma (PalaTiziano)

Grigori Missiutin (CSI) e Jury Chechi (ITA) - concorso maschile

Lavinia Milosovici (ROM) - concorso femminile

 

1993 Roma (PalaTiziano)

Dimitri Karbonenko (RUS)- concorso maschile

Oxana Fabrichnova (RUS) - concorso femminile

 

1994 Roma (PalaTiziano)

Jury Chechi (ITA) - concorso maschile

Oxana Chusovitina (UZB) - concorso femminile

 

1995 Coppa Europa (non effettuato)

 

1996 Roma (PalaTiziano)

Eugeni Podgorni (RUS) - concorso maschile

Lilia Podkopayeva (UKR) - concorso femminile;

Finaline

Femminile

Lilia Podkopayeva (UKR) - volteggio, parallele asimmetriche, trave e corpo libero

Maschile

Eugeni Podgorni (RUS) – corpo libero

Kan Andrei (BLR) – cavallo con maniglie

Kan Andrei (BLR) - volteggio

Jury Chechi (ITA) - parallele

Jury Chechi (ITA) - anelli

Aljaz Pegan (SLO) - sbarra

 

1997 – Roma (PalaTiziano)

Jian Shen (CHN) - concorso maschile

Oxana Chusovitina (UZB) - concorso femminile;

Finaline

Femminile

Simona Amanar (ROM) - volteggio

Adriana Crisci (ITA) - parallele asimmetriche

Adriana Crisci (ITA) - trave

Duan Zhou (CHN) - corpo libero

Maschile

Dimitri Karbanenko (FRA) – corpo libero

Alexander Svitlychnyi (UCR)– cavallo con maniglie

Yuri Krjkov (RUS) - volteggio

Ivan Ivankov (BLR) - parallele

Jury Chechi (ITA) - anelli

Jian Shen (CHN)- sbarra

 

2005 – Torino (PalaRossini)

Maschile:

Matteo Morandi (ITA) ed Andrea Coppolino (ITA) - anelli

Aijaz Pegan (SLO)- sbarra

Femminile:

Jana Sikulova (CZE) – parallele asimmetriche

Ritmica a squadre:

Italia - completo

Trampolino:

Yurj Nikitin (RUS)

 

2006 – Milano (MazdaPalace)

Maschile:

Jordan Jovthchev (BUL) - anelli

Vlasios Maras (GRE)– sbarra

Krisztian Berki (UNG) – cavallo con maniglie

Femminile:

Elisabeth Tweddle (GBR) – parallele asimmetriche

Vanessa Ferrari (ITA) – corpo libero

Ritmica a squadre:

Italia - completo

Trampolino:

German Khnychev (RUS)

 

2007 – Milano (Dutch Forum)

Maschile:

Jordan Jovthchev (BUL) - anelli

Igor Cassina (ITA)– sbarra

Enrico Pozzo (ITA) – corpo libero

Femminile:

Elisabeth Tweddle (GBR) – parallele asimmetriche

Federica Macrì (ITA) – corpo libero

Shanshan Li (CHN) - trave

 

2008 – Milano (Dutch Forum)

Maschile:

Oleksandr Vorobiov (UKR) - anelli

Igor Cassina (ITA)– sbarra

Benoit Caranobe (FRA) – corpo libero

Femminile:

Kexin He (CHN) – parallele asimmetriche

Sandra Izbasa ROM) – corpo libero

Lia Parolari (ITA) - trave

 

2009 – Brindisi (PalaPentassuglia)

Maschile:

Matteo Morandi  (ITA) - anelli

Igor Cassina  (ITA) – sbarra

Femminile:

Amelia Racea (ROM) - parallele asimmetriche

Anna Porgas (ROM) - trave

 

2010 – Cagliari (PalaRockefeller)

Maschile:

Matteo Morandi  (ITA) - anelli

Enrico Pozzo (ITA) – sbarra

Femminile:

Victoria Komova (RUS) - parallele asimmetriche

Aliya Mustafina (RUS) - trave

Allegati

Catania - Classifica Grand Prix della Ginnastica 2011