Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Il Consiglio Direttivo Federale, riunitosi a Roma il 7 luglio scorso, ha deliberato la squadra olimpica di Ginnastica che sarà impegnata ai prossimi Giochi di Londra. Per la Sezione di Artistica Maschile il 22 luglio partiranno da Milano i 4 ginnasti dell’Aeronautica Militare - Alberto BUSNARI, Matteo MORANDI, Enrico POZZO, Paolo OTTAVI – e Matteo ANGIOLETTI della Ginnastica Meda. Per Busnari si tratta della quarta partecipazione, dopo Sydney, Atene e Pechino. Nelle ultime due c’erano anche gli altri senatori di una squadra capace di centrare la terza qualificazione consecutiva. Impresa riuscita soltanto Jury Chechi e compagni (Seoul ’88, Barcellona ‘92 e Atlanta ‘96) da quando nel 1976 fu introdotto il concorso di ammissione. Unico esordiente il marchigiano Ottavi, accompagnato, insieme al resto del gruppo, dai tecnici Maurizio ALLIEVI e Andrea SACCHI. La rosa Femminile è quella sulla quale ancora non sono state sciolte del tutto le riserve del Direttore Tecnico Nazionale M/F Fulvio VAILATI. Il Presidente Riccardo AGABIO, infatti, ha ricevuto dal CDF la delega ad effettuare variazioni dell’ultimo momento e così i tecnici Paolo PEDROTTI, Enrico CASELLA e Claudia FERRÈ (convocati per Londra), dopo l’ottimo riscontro in Romania nel fine settimana, si sono ritrovati ieri in collegiale a Brescia con sette atlete: Erika FASANA (Brixia Brescia), Carlotta FERLITO, Vanessa FERRARI ed Elisabetta PREZIOSA (caporali del Centro Sportivo Esercito Italiano), Francesca DEAGOSTINI (La Costanza Andrea Massucchi Mortara), Giorgia CAMPANA (Nuova Tor Sapienza) e Chiara GANDOLFI (Olos Gym 2000 Roma). Se le tre “F” sono pressoché certe del posto, la scelta tra le altre sarà fatta in funzione del Concorso di Squadra, visto che il recente bronzo continentale di Bruxelles legittima l’Italdonne a puntare ad una finale Oltremanica. Soltanto 5, però, i posti disponibili (la partenza è fissata al 24 luglio) e non più 6 come nelle passate edizioni. Con questa modifica del CIO sembra, a livello statistico, che la FGI abbia a Londra meno qualificati rispetto al 2008 (18 su 19 posti in Gran Bretagna contro i 19, ma su 21, della Cina). La Ginnastica azzurra, invece, andrà con un atleta in più, l’individualista della Ritmica Julieta CANTALUPPI (Aeronautica Militare), alla prima esperienza (malgrado i 27 anni di età e i 7 titoli italiani assoluti) con la mamma allenatrice Kristina GHIUROVA (campionessa del mondo alla fune proprio a Londra nel 1979). Sempre nella Ginnastica Ritmica troviamo le Farfalle tre volte iridate. La Direttrice Tecnica dei Piccoli attrezzi Marina PIAZZA e l’allenatrice Emanuela MACCARANI (coadiuvata quest’ultima dalle assistenti Valentina ROVETTA e Klarita KODRA) il 4 agosto guideranno gli avieri del Centro Sportivo di Vigna di Valle Elisa BLANCHI ed Elisa SANTONI (argento ad Atene 2004, alla terza Olimpiade), Anzhelika SAVRAYUK (protagonista con le due Elise del quarto posto di Pechino) e le debuttanti Romina LAURITO, Marta PAGNINI e Andreea STEFANESCU. Intanto, questa mattina, il team ha lasciato Follonica per recarsi a Minsk, in Bielorussia, dove si disputa l’ultima prova di Coppa del Mondo. Nel Trampolino Elastico, anche lui alla terza ammissione consecutiva, un altro atleta del Centro Sportivo dell’Esercito, Flavio CANNONE, assistito da Luigi MEDA. Nessuna rappresentante, invece, sul tappeto elastico rosa, fin dalle qualifiche di San Pietroburgo del 2011. Il ginnasta di Ponte San Pietro (Bergamo) volerà nella capitale inglese il 30 luglio. La missione guidata dal Segretario Generale FGI Roberto PENTRELLA, si completa poi con i fisioterapisti Salvatore SCINTU (Artistica e Trampolino) e Nicola Giuseppe APPELLA (Ritmica).