Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Qual è l’augurio migliore per un atleta? Ovvio, gareggiare! O comunque, se non si è agonisti, salire in pedana. Ecco, dunque, a capodanno ci piace festeggiare pensando ai principali appuntamenti del calendario federale nazionale, che sono lì ad attenderci, con il pubblico o no, contagiati dalla passione comune per lo sport, vaccinati alla scalogna sin dalla nascita per il solo fatto di essere nati ginnasti! Il programma, approvato dal Consiglio Federale, è slittato di qualche settimana, a scopo precauzionale. Si comincia il 13 e 14 febbraio con la Ritmica. La prova inaugurale delle Serie A e B apre ad Eboli la stagione degli eventi di prima fascia. La seconda giornata, il 6 e 7 marzo, sarà concomitante con l’avvio del torneo a squadre dell’Artistica, maschile e femminile: i piccoli attrezzi a Desio, i grandi a Siena, poi ognuno per la sua strada. Le campionesse in carica della Faber Fabriano ospiteranno la terza prova, il 20 e 21 marzo, una settimana dopo l’Artistica passa ad Ancona, il 26 e 27 marzo, mentre toccherà di nuovo alla Campania 2000 organizzare la terza giornata, il 9 e 10 aprile, e la Final Six, il 15 e 16 maggio. Il Pala Vesuvio di Napoli aprirà di nuovo i battenti per il rush finale GAM e GAF, e con l’esperienza acquisita nel 2020, l’allestimento già rodato (ricordate la bella idea del paddock rialzato e a vista con i box delle squadre?) sarà davvero uno spettacolo. Nell’impianto di Ponticelli si tornerà dal 9 all’11 luglio anche per i Campionati Assoluti. La Final Six GR, invece, in programma il 24 e 25 aprile, è ancora da assegnare, ma l’Eurogymnica e il Pala Gianni Asti di Torino sono in corsa per concedere il bis. Pure Folgaria è in stand by, quello che è certo è che il titolo all-around di Milena Baldassarri, le medaglie individuali di specialità e d’Insieme (il cui secondo campionato si disputa il 4 e 5 dicembre), saranno assegnate il 15 e 16 maggio. Giusto in tempo per prepararsi alla World Cup di Pesaro, l’ultimo atto del circuito FIG qualificante per i Giochi di Tokyo, confermatissima alla Vitrifrigo Arena di Pesaro, dal 28 al 30 maggio. Il 5 e 6 giugno, a Fermo, rinasce la Coppa dei Campioni della Maschile, una delle poche manifestazioni bloccate dal lockdown e non recuperate lo scorso anno. Nello stesso fine settimana, a Pomigliano d’Arco, grazie alla Fitness Trybe, andranno in scena gli Assoluti, il Trofeo delle Regioni, il Trofeo Maa e il Gran Premio d’Estate di Ginnastica Aerobica, mentre la Coppa Campioni della Sezione guidata da Luisa Righetti sarà presentata dall’ASD Chige, il 16 e 17 ottobre. A Monte di Procida vedremo pure il Campionato di Serie A, B e a squadre Allievi, il 20 e 21 novembre. Chiudiamo con il Trampolino Elastico, il cui momento clou è cerchiato in rosso, in agenda, sul 12 e il 13 giugno, a Fano, con l’Alma Juventus che metterà insieme gli Assoluti, la Coppa dei Campioni e gli epiloghi della Silver, in una due giorni di salti mortali. Ma non finisce certo qui – e i calendari pubblicati sul sito nelle procedure federali e norme tecniche 2021 parlano da soli (APRI IL DOCUMENTO): dalla Ginnastica in Festa, che dopo la Special Winter Edition ritroviamo nell’abituale finestra di fine giugno, tra il 19 e il 27, nei padiglioni giganti della Fiera di Rimini, con le sfide della Sezione Salute e Fitness e il Parkour in testa (una seconda giornata è prevista il 4 e 5 dicembre) fino alle competizioni Gold e Silver, spalmate durante tutti i 365 giorni, con una maggiore collocazione nel secondo semestre, quello che per i senior di alto livello sarà impegnato da Mondiali e Europei. Con un particolare riguardo al Grand Prix della Ginnastica, l’evento conclusivo di celebrazione che speriamo, con tutto il cuore, possa essere, di nuovo, un momento di tripudio, con gli spettatori sugli spalti pronti ad esultare per i propri beniamini. Un ringraziamento conclusivo - fausto, lieto e propizio - lo vogliamo fare, per una volta, non ai ginnasti, che ci fanno sempre emozionare in gara, ma a coloro che le gare le rendono possibili: Società, Associazioni, dirigenti, volontari, che si mettono in gioco candidandosi ad ospitare manifestazioni, senza certezze, con la speranza, al massimo, di andarci in paro e con l’inguaribile ottimismo di chi ama quello che fa in maniera contagiosa.     

CALENDARIO RIASSUNTIVO DELLE PRINCIPALI GARE NAZIONALI PRIMA FASCIA DEL 2021