Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Riparte la stagione agonistica della Ritmica. Al PalaGuerrieri di Fabriano è andata in scena la prima prova del Campionato di Serie A. Ancora una volta è la Società Faber Ginnastica, presieduta da Angela Piccoli, a ospitare uno fra i più importanti appuntamenti a livello nazionale, organizzato da Leandro Santini e da uno staff altamente qualificato. Nuova formula di gara per l'edizione 2020: le ginnaste dei piccoli attrezzi, infatti, affronteranno le prime tre tappe della cosiddetta regular season per arrivare all’ultimo atto, la final six, che decreterà la società campione d’Italia. Le prime sei squadre classificate nel corso del campionato si affronteranno nelle semifinali e nelle finali a tre, con scontri diretti attrezzo dopo attrezzo.

Nella massima categoria è proprio Fabriano a detenere, da tre anni consecutivi, lo scudetto: la squadra, capitanata da Milena Baldassarri, ha tutta l’intenzione di dare ancora filo da torcere alle avversarie di sempre, provando a calare il poker tricolore. L’aviere dell’Aeronautica Militare – già qualificata per l’Olimpiade di Tokyo 2020 - insieme alle compagne Talisa Torretti, Sofia Raffaeli e la russa Karina Kuznetsova, ritorna sul gradino più alto del podio con il totale di 104.900 (30 pt. speciali). L’argento mondiale di Sofia 2018 ha portato sulla pedana un esercizio con la palla completamente rivoluzionato e montato sulle note di “Youkali” di Kurt Weill. Alexandra Agiurgiuculese - la seconda individualista azzurra ad aver strappato per l’Italia il pass per i Giochi giapponesi – Tara Dragas e Isabelle Tavano – le atlete in forza all’ASU di Udine - mettono insieme 97.650 punti (27 pt. speciali), validi per la piazza d’onore. Il bronzo con la palla al campionato iridato bulgaro ha gareggiato con il cerchio – registrando il punteggio più alto di giornata - e con il nastro, anche questi modificati in vista dell’Olimpiade e montati rispettivamente sulla musica di “Fur Elise” degli Hidden Citizens e su “You are the one that i want” di John Farrar. Terzo gradino del podio per l'Armonia d'Abruzzo con il complessivo di 91.950 (pt. speciali 25), trascinata dalle prestazioni di Alessia Russo, Eva Gherardi, Enrica Paolini, Alice Capozzucco, e della russa Anna Sokolova. Quarta posizione per la Raffaello Motto, a quota 91.650 punti.

"Nonostante sia l'inizio di stagione - ha dichiarato la Direttrice Tecnica Emanuela Maccarani - abbiamo visto in pedana comunque un buon lavoro. Bene soprattutto le nostre big che hanno ben figurato sia nell'esecuzione sia nella difficoltà dei nuovi esercizi. Si dovrà fare un lavoro di pulizia in vista degli impegni internazionali. In generale, tante giovani ginnaste, anche straniere, che hanno condotto una gara di buon livello e hanno mostrato una bella Ginnastica".

E dal momento che, come sempre, la Serie A di ginnastica ritmica è considerata il Campionato più bello del Mondo, non potevano mancare le tante straniere che vengono, sempre più numerose, a gareggiare per le società italiane. A Fabriano erano presenti: Viacheslavovna Strashko (RUS), Karina Kuznetsova (RUS), Daria Trubnikova (RUS), Anastasiia Salos (BLR), Alina Harnasko (BLR), Katsiaryna Halkina (BLR), Mariia Sergeeva (RUS), Olatz Rodriguez (ESP), Ekaterina Vedeneeva (SLO), Anna Sokolova (RUS).

Alle premiazioni, presentate da Fabio Gaggioli, hanno preso parte il consigliere federale della sezione ritmica, l'Avv. Grazia Ciarlitto – in rappresentanza del presidente Gherardo Tecchi - il sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli e il Presidente del Coni regionale Marche, Fabio Luna. Il campionato di Serie A andrà avanti con la seconda prova ad Eboli (15-16 febbraio), proseguendo con la terza tappa di Desio (29 febbraio - 1° marzo). La finalissima si disputerà al Pala Ruffini di Torino, il 21 e 22 marzo, in diretta televisiva.

Per tutti gli appassionati dei piccoli attrezzi, la gara di A1 sarà trasmessa in differita, la settimana prossima, non più tardi di mercoledì 5 febbraio, sul canale youtube della Federginnastica (www.youtube.come/FGIfederginnastica).

Calendario Campionato Nazionale
• 1ª giornata – Fabriano (Pala Guerrieri) 1-2 febbraio (organizzazione Ginnastica Fabriano);
• 2ª giornata – Eboli (Pala Sele) 15-16 febbraio (organizzazione Evoluzione Danza);
• 3ª giornata – Desio (Pala Banco) 29 febbraio-1° marzo (organizzazione San Giorgio ‘79);
• 4ª giornata Final Six – Torino (Pala Ruffini) 21-22 marzo (organizzazione Eurogymnica Torino).

Servizio di Federico Calabrò
Foto di Luca Agati