Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Straordinaria Alessia Russo, bella come la medaglia d'argento che ha conquistato nella finale al nastro della XXX Universiade estiva di Napoli 2019. La stella dell'Armonia d'Abruzzo è raggiante insieme alla sua tecnica Germana Germani: “Che contentezza, siamo felici e abbiamo pianto dalla gioia – ha raccontato la ginnasta azzurra ai microfoni della Federginnastica – Sapevo di potercela fare, ma tra il dire e il fare c'è sempre di mezzo il mare. Ce l'abbiamo fatta!”. La prestazione sulla pedana del PalaVesuvio di via Argine è stata di altissimo livello: “E' stato il minuto e mezzo più lungo della mia vita – ha detto l'allenatrice dell'atleta toscana, da sempre al suo fianco – Siamo contenti e voglio ringraziare Napoli e questo pubblico meraviglioso: ce lo ricorderemo per tutta la vita”. Le emozioni per Alessia sono state fortissime: “Prima di tutto la gioia – ha detto la Russo – ho aspettato tanto prima di fare il nastro e riscattare il cerchio, anche se comunque era andato bene. Sono rimasta concentrata, è stato faticoso ma ce l'ho fatta”. Per la ginnasta di Figline Valdarno sono arrivati immediatamente i complimenti del Presidente della Federginnastica cav. Gerardo Tecchi e della Direttrice Tecnica Nazionale di Ritmica Emanuela Maccarani: “Sono felice, per me è un onore ricevere questi complimenti. Ringrazio la FGI per il sostegno che mi hanno dato, la DTN è venuta anche a vedermi e per me è stato molto importante”. I prossimi obiettivi? A questa domanda Alessia e Germana rispondono in coro: “Il Campionato del Mondo di settembre... Speriamo!”.

Photo credit - Giuseppe Santacroce/FGI