Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Il sorriso stampato sul volto e la voglia di chi intende dare il massimo. Questa è la fotografia che ritrae la ginnasta italiana Alessia Russo, carica per l'esordio nella sua prima Universiade in scena da domani al PalaVesuvio di via Argine. Accanto a lei, come sempre, la sua allenatrice Germana Germani. Dall'Armonia d'Abruzzo ai Giochi Universitari, a darsi man forte per crescere insieme. Germana sprona Alessia, la consiglia come un'allenatrice deve fare, la consola quando serve e le indica la strada. Quella che la terza miglior ginnasta azzurra, come hanno certificato gli ultimi Assoluti di Ritmica, deve intraprendere per dire la sua confrontandosi con le migliori atlete universitarie provenienti da tutto il mondo. La 22enne di Figline Valdarno, cresciuta nella società abruzzese, ha svolto quest'oggi le seconde prove podio in vista del concorso generale che si aprirà domani con le rotazioni al cerchio e alla palla. Ha testato tutte e quattro le sue routine, si sta allenando duramente per arrivare al meglio alla competizione, continuerà a farlo nel pomeriggio prima di passare una bella notte di riposo nell'innovativo villaggio degli atleti sulle navi da crociera MSC. Alle 14 scatterà l'ora X, al palazzetto di Ponticelli inizierà ufficialmente l'Universiade della Ginnastica Ritmica e di Alessia Russo: “Mi sono allenata moltissimo su tutti e quattro gli attrezzi e sono pronta - ha detto la giovane toscana - spero di portare a casa una buona gara”.

Foto credit Giuseppe Santacroce/FGI