Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

La Federazione Ginnastica d’Italia conclude in extremis un’operazione clamorosa, acquistando in esclusiva per Volare TV i diritti televisivi del 36° Campionato del Mondo di Ginnastica Ritmica, in programma a Sofia dal 6 al 16 settembre. Dopo la rinuncia della Rai, Il Presidente Tecchi, appoggiato da tutto il Consiglio Direttivo Federale, ha chiuso in ventiquattro ore un accordo con la Federazione Internazionale, assicurandosi la possibilità di trasmettere sulla web tv federale l’intera rassegna bulgara, qualificante per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020. Si tratta di un evento storico, perché segna a tutti gli effetti l’ingresso della neonata piattaforma FGI nel mercato dei diritti televisivi dei grandi eventi. “Abbiamo fatto uno sforzo immane e un lavoro di squadra eccezionale – ha commentato il numero uno di Viale Tiziano 70 – Direi quasi senza precedenti, arrivando lì dove neppure il servizio pubblico riesce più ad arrivare. Lo abbiamo fatto per garantire ai nostri ginnasti quella visibilità che purtroppo non trovano altrove e per regalare ai tanti appassionati delle nostre discipline eventi sempre più importanti. Abbiamo atteso pazientemente la conclusione della trattativa tra Saxa Rubra e Losanna, durata fino alla fine di agosto, e quando è stato evidente che le Farfalle, campionesse del mondo in carica ai 5 cerchi, sarebbero rimaste sole, invece di restare a nostra volta inermi, lanciando magari i soliti inutili comunicati di denuncia, ci siamo decisi a scendere direttamente in campo. Per promuovere quella che, a tutti gli effetti, è ormai la televisione della ginnastica, abbiamo deciso di offrire un pacchetto gratuito per l’intera rassegna. Sperando poi che l’ambiente capisca che la nostra pay per view è la soluzione, non certo il problema. E le sorprese potrebbero non essere finite qui”. La ginnastica iridata aveva sempre trovato posto nei palinsesti della Tv di Stato, eccetto a Kiev nel 2013. A Pesaro nel 2017 la FGI produsse integralmente la massima rassegna dei piccoli attrezzi, trasmettendo anche le qualificazioni e chiudendo con RAI Sport un ottimo accordo per le finali, cedute non in esclusiva. Con l’aggiunta dei mondiali qualificanti del 2018 al suo già ricco palinsesto - che ha coperto in dodici mesi esatti di programmazione tutte le più importanti gare nazionali e internazionali svoltesi in Italia, oltre a 15 tappe delle World Cup Series - Volare TV si conferma un’OTT in grande ascesa, capace di sostituirsi ai canali di comunicazione tradizionali. “Siamo amareggiati ed emozionati allo stesso tempo – ha aggiunto il cav. Tecchi – Abbiamo una squadra vincente che si gioca un pass per Tokyo 2020, veniamo da un Mondiale casalingo che ha fatto ascolti superiori alla media del canale, eppure le nostre Farfalle vengono oscurate dai palinsesti televisivi nazionali con una nonchalance inquietante. Ho scritto una lettera al Presidente Watanabe per sensibilizzarlo alla ricerca di una soluzione e mercoledì scorso, in occasione del taglio del nastro della nuova Accademia di Desio, ho informato il Presidente Malagò, che non ci voleva credere. Non si poteva lasciar correre. Così non solo il nostro sport ma tutto il movimento olimpico rischia di andare in crisi. Cercare un’alternativa era un dovere morale. Allora ci siamo rimboccati le maniche e, grazie anche all’intervento del prof. Bruno Grandi, abbiamo compiuto un vero e proprio miracolo. Senza avere il know out tecnico, né l’esperienza, e malgrado la nostra web tv sia ancora molto giovane e spesso vittima in rete di una violenta pirateria, ci siamo ripresi quello che era nostro, l’immagine della Ginnastica. Ci auguriamo di avere un giorno talmente tanti abbonati da garantire loro anche gli Europei e, chissà, le Olimpiadi”. Intanto anche il Campionato del Mondo 2018 di Ginnastica Ritmica si vedrà su www.volare.tv, gratuitamente, con la telecronaca di David Ciaralli, il commento tecnico di Marta Pagnini – che sta raggiungendo l’Arena Armeec e quindi questa sera sarà sostituita da Alessia Russo - e tante interviste esclusive. E’ sufficiente dunque registrarsi alla nostra piattaforma, senza dover pagare nulla, per accedere non solo alle finali della manifestazione bulgara ma a tutti gli altri contenuti on demand sulla web tv. Si comincia tra poco, alle 19.00 italiane, con le finali di cerchio e palla. La trasmissione sarà visibile soltanto in diretta e poi verrà rimessa a disposizione tra i VOD dalla prossima settimana. Siete pronti a… Volare?