Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Ieri il Pavilhao Multiusos di Guimarães è stato invaso dal tifo italiano per i nostri ginnasti impegnati nelle qualificazioni di Aerobic Dance, Individuale femminile e Trio. I ragazzi della DTN Luisa Righetti, dopo aver svolto una bella gara ed aver combattuto fino all’ultimo elemento, sono entrati nelle fasi finali delle prime due categorie. Le final eight si disputeranno questa sera dalle 18.15 alle 19.40. Da questa mattina, invece, si susseguiranno le fasi preliminari di Individuale maschile, Coppia mista e Gruppo. Il primo degli azzurri a salire in pedana sarà Davide Nacci (ASD Laboratorio del Benessere) alle 10.55, il sesto ginnasta in ordine di salita tra i 35 concorrenti di questa specialità. Dopo l’alternarsi di altri individualisti e di coppie miste sarà proprio il duo campione del mondo in carica composto da Davide Donati e Michela Castoldi (già finalista nell’individuale insieme ad Anna Bullo) ad eseguire la propria routine sul quadrato portoghese alle 11.57, dopo quattordici abbinamenti su venticinque in competizione. La gara proseguirà con gli altri schieramenti delle 34 nazioni partecipanti fino alle 13.37, quando farà il suo ingresso come penultimo atleta – accompagnato da un’ovazione tricolore proveniente dagli spalti - Marcello Patteri nella sua prima categoria di oggi. L’astro nascente della Polisportiva Mistral, infatti, tornerà in pedana alle 15.09 con i vice campioni del Mondo Michela Castoldi, Davide Donati, Emanuele Caponera e Paolo Conti per la routine di gruppo - la quarta da programma ufficiale - che concluderà le qualifiche azzurre. Dovremo attendere poi l'esercizio del Brasile per stilare la classifica completa e conoscere le otto migliori composizioni che domani gareggeranno per il titolo iridato.