Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Al PalaBerta di Montegrotto Terme è andato in scena l’ultimo atto del calendario federale di Ginnastica Ritmica. L'impianto termale ha ospitato le finali del campionato individuale di categoria Gold, junior e senior. L’evento, ritenuto d’interesse nazionale dal CONI, è stato organizzato, a porte chiuse e nel rispetto dei protocolli anti-Covid, dalla Ginnastica 5 Cerchi del Presidente Maria Luisa Zerbi. Sotto gli occhi della DTN Emanuela Maccarani e della team manager dei piccoli attrezzi Paola Porfiri sono sfilate ottantaquattro atlete divise in quattro fasce d’età in una due giorni che ha potuto contare anche sulla fattiva collaborazione del Comune sampierano. La sfida delle junior 1 è stata vinta da Alice Taglietti della PGS Auxilium, la quale, per appena cinque decimi di punto (78.800 contro 78.300), al termine del giro completo con cerchio, palla, clavette e nastro riesce a tenersi dietro Tara Dragas dell’ASU di Udine – la stessa società di Alexandra Agiurgiuculese -. Entrambe le giovani promesse azzurre erano state tra le protagoniste anche del torneo internazionale on line tenutosi giovedì 10 dicembre all’Accademia di Desio. Il bronzo è finito al collo di Aurora Messina dell’Aretè. Tra le junior 2 si impone un’altra stella del vivaio italiano, Viola Sella della Milanese Forza e Coraggio, che dopo aver ottenuto un bronzo all around e due argenti di specialità nella meeting sul web convocato, la settimana scorsa, da Mosca si toglie la soddisfazione in Veneto di mettere insieme 83.300 punti, precedendo nell’ordine, la riminese Nicole Tammaro, argento con 71.200, e l’etoile dell’Iris Aurora Bertoni, terza a quota 63.600. Il titolo delle junior 3 finisce a Giulia Dellafelice (Aurora Fano), brava con il personale di 72.200 a staccare la fabrianese Serena Ottaviani, sulla piazza d’onore con 68.100, e Arianna Musetti della Raffaello Motto, sul gradino più basso del podio euganeo con 67.150. La corona senior, infine, è calata sul capo di Melissa Martalò. La ginnasta dell’Olimpia Senago, con il suo 74.700 mette in fila la viareggina Linda Viani, seconda con 73.650, e l’altra atleta della Faber, Carmen Anais Bardaro, bronzo con 73.250. «Siamo molto soddisfatti di come sono andate le gare - racconta su Il Gazzettino Giulia Zaramella della 5 Cerchi, al fianco della responsabile tecnica Daniela Taffara e dei dirigenti Lamberto Pege e Rita Ferrarese - Lo staff era già rodato dalle gare amichevoli che abbiamo ospitato quando era ancora possibile. Abbiamo organizzato il timing degli avvicendamenti in pedana per mantenere il distanziamento e tutto ha funzionato al meglio per merito non soltanto alla società ma anche dei genitori e delle nostre piccole nostre». «Ringrazio la 5 Cerchi, e l'assessore Pierluigi Sponton per aver portato un evento nazionale a Montegrotto - sottolinea il sindaco Riccardo Mortandello - uno dei pochi del 2020, anno in cui siamo stati Comune Europeo dello Sport». La manifestazione, trasmessa in diretta streaming sul canale YouTube societario, sarà presto disponibile, on demand, anche su Dazn, con il commento tecnico di Isabella Zunino Reggio.

CLASSIFICHE