Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Nella mattina di oggi si sono svolte le finali di specialità del Campionato Individuale GOLD di Ginnastica Artistica femminile. Tra le Junior 1, Alessia Guicciardi (Biancoverde) vince l’oro a volteggio (pt. 13.575) e a corpo libero (pt. 12.800). La reginetta della trave invece è Elisa Agosti (Ginnastica Salerno) con il personale di 12.550 mentre sugli staggi asimmetrici si impone Viola Pierazzini, vincitrice dell’All around di ieri. Tra le Junior 2, Giorgia Leone (Brixia) e Manila Esposito (Ginnastica Civitavecchia) salgono sul gradino più alto del podio di due specialità ciascuna. La prima sulla rincorsa dei 25 metri (pt. 13.725) e alle parallele asimmetriche (pt. 12.800) mentre la seconda a trave (pt. 12.650) e corpo libero (pt. 13.650). Il Pala Vesuvio di Ponticelli ha poi accolto le ginnaste della Junior 3. Veronica Mandriota (Brixia) trionfa a volteggio (pt. 13.775) e trave (pt. 12.150) così come Chiara Vincenzi è risultata la migliore sugli staggi (pt. 13.350) e Giovanna Novel sul quadrato (pt. 12.400). Nel palazzetto di Via Argine, chiuso al pubblico nel rispetto dei protocolli anti-covid, sono salite sui loro migliori attrezzi le senior 1: Carolina James si mette al collo la medaglia d’oro a volteggio (pt. 14.225) e corpo libero (pt. 13.200); Alessia Federici alza la coppa alle parallele con il punteggio di 13.300 mentre Vittoria Usoni canta l’Inno di Mameli nella finale alla trave con il personale di 12.950. Hanno chiuso la gara le senior 2. Quattro ginnaste diverse si aggiudicano il titolo di specialità: Caterina Vitale è la campionessa 2020 al volteggio (pt. 13.275), Chiara Vergani alle parallele (pt. 12.750), Martina Paganelli sulla trave (pt. 12.550) e Giulia Bencini al corpo libero (pt. 12.600).

Dal nostro inviato Federico Calabrò

foto di Simone Ferraro