Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Nel week end del 31 ottobre e del 1° novembre, al palaghiaccio di Folgaria, andrà in scena la cinquantesima edizione dei campionati italiani assoluti di ginnastica ritmica, all-around e di specialità, e i campionati nazionali d’insieme delle categorie allieve, giovanile ed open, organizzati dalla Federazione Ginnastica d’Italia, in collaborazione con la delegazione provinciale FGI di Trento, l’official partner federale Trentino Marketing e l’azienda per il turismo Alpe Cimbra. L’evento clou della stagione dei piccoli attrezzi, individuale e a squadre, andrà in scena a porte chiuse, ma l’intera manifestazione sarà trasmessa, dal vivo, su Dazn. Si comincia alle 18.00 di sabato con il concorso generale, tredici ginnaste si affronteranno sul programma completo dei quattro attrezzi – cerchio, palla, clavette e nastro – per la conquista del titolo 2020. I pronostici sorridono agli avieri dell’Aeronautica Militare: Milena Baldassarri, vincitrice dell’edizione 2018, e Alexandra Agiurgiuculese, campionessa uscente, entrambe qualificate per i Giochi olimpici di Tokyo. Le due étoile si sono già affrontate, lo scorso fine settimana, a Torino, nella Final Six del campionato di serie A1, che ha visto prevalere la Faber Fabriano di Julieta Cantaluppi - vincitrice di sette titoli italiani tra il 2005 e il 2012 ed oggi allenatrice di Milena - sull’Asu Udinese di Alexandra e della sua tecnica, Spela Dragas. La sfida, quindi, tra l’argento iridato al nastro e il bronzo alla palla dei Mondiali di Sofia, si rinnova sulla montagna dei campioni, nell’ultima “discesa nazionale”, prima di spiccare il volo per gli Europei di Kiev, in programma in Ucraina a fine novembre, pandemia permettendo. Il derby azzurro, però, potrebbe allargarsi a qualche outsider, per lo più giovani emergenti, come l’altro talento marchigiano Sofia Raffaeli, astro nascente ai campionati del Mondo juniores, lo scorso luglio, a Mosca. Otto individualiste, poi, si aggiungeranno alle all-arounder, presentandosi nei loro attrezzi preferiti per centrare la qualificazione alle finali a sei di specialità del giorno seguente. Domenica, dalle 11.30, sempre in diretta su Dazn, si terranno anche le final eight dei gruppi open (la gara conclusiva di quelli giovanili, invece, verrà trasmessa live, alle 16 del 31 ottobre, sul canale YouTube federale). Grande attesa per le esibizioni delle farfalle della squadra nazionale. Alessia Maurelli e compagne proveranno sulla pedana folgaretana l’esercizio con le 5 palle e il misto con 3 cerchi e 4 clavette. L’incontro, che si sarebbe dovuto tenere il 6 giugno scorso, coinvolgerà, complessivamente, 21 individualiste, 21 team tra le allieve, 18 nella giovanile e 10 open, provenienti da ogni parte del paese, e rappresenta l’ultimo grande appuntamento della ritmica all’interno del calendario federale di prima fascia. “Non era scontato che riuscissimo a concludere la stagione – ha dichiarato il numero uno della FGI, il cav. Gherardo Tecchi –Arrivare alla gara in Trentino è stato come scalare una cima molto ripida ed ora che siamo in vetta vorremmo provare a guardare al futuro, regalando ai nostri appassionati una due giorni di spensieratezza, nel rispetto dei protocolli sanitari anti Covid e delle linee guida del Dipartimento dello Sport. Nella ginnastica di contagioso finora c’è stato solo l’entusiasmo”. Oltre sei milioni di persone – ha aggiunto Maurizio Rossini, CEO di Trentino Marketing - hanno potuto ammirare, in occasione del recente Festival dello Sport, lo spettacolo di eleganza e bellezza regalatoci dalle ginnaste di Emanuela Maccarani, protagoniste della sigla di questa edizione, girata al Castello del Buonconsiglio di Trento e nelle piazze della città. Siamo felici di riaverle sull’Alpe Cimbra con un evento ginnico di grande contenuto tecnico in un territorio che, da sempre, esprime una profonda anima sportiva”.L’Alpe Cimbra nel dar tutto il supporto logistico e organizzativo allo svolgimento del Campionato, anche in una situazione così particolare, vuole ribadire la sua vicinanza allo sport giovanile e a tutte le giovani promesse che con grande impegno si sono preparate per questo appuntamento” – ha aggiunto Daniela Vecchiato, Direttore dell’Azienda per il Turismo degli Altipiani di Folgaria, Lavarone e Luserna. “La location del Palazzetto dello Sport di Folgaria è un luogo ideale per ospitare una manifestazione di cosi gran prestigio - conclude Nicola Port, Presidente dell’Apt Alpe Cimbra - e ringrazio a nome di tutti i nostri operatori la Federazione Ginnastica d’Italia e Trentino Marketing per averla scelta per lo svolgimento del campionato”. “La gara si tiene in una struttura che avrebbe potuto ospitare ospitare fino a 2500 persone – ha concluso il sindaco di Folgaria Michael Rech – Sarà un peccato vedere gli spalti vuoti. Vi ringrazio per lo sforzo profuso al fine di mantenere viva la manifestazione. La scelta più facile, in questa situazione, sarebbe stata quella di annullare o rimandare. Per noi invece è molto importante che l’evento si svolga regolarmente. Il Palaghiaccio è nato per fa pattinare la gente, ma sta diventando sempre più polivalente, una struttura amica di ogni sport. E questa nuova visione è fondamentale per il ritorno degli investimenti infrastrutturali nelle casse pubbliche. Con manifestazioni come gli Assoluti di Ginnastica Ritmica, per tutto anno, avremmo molti più impianti sportivi”.