Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Considerato uno dei campionati di ginnastica ritmica più belli al mondo, il Campionato Italiano dei piccoli attrezzi riparte dopo essersi interrotto nel vivo delle competizioni nel mese di febbraio scorso. Il sipario si alzerà questo fine settimana, sabato 10 e domenica 11 ottobre al Pala Banco di Desio, in occasione della terza tappa di Serie A1, A2 e B, organizzata dalla San Giorgio 79 del Presidente Oreste De Faveri, che vedrà la partecipazione delle dodici migliori società d’Italia per ciascuna serie. Un appuntamento particolarmente atteso dalle 200 ginnaste che, dopo mesi di stop agonistico, torneranno in pedana per cercare di conquistare il pass per le Final Six, in programma sabato 24 ottobre al Pala Gianni Asti (ex PalaRuffini) di Torino. La manifestazione, organizzata dall’Eurogymnica Torino, sarà l'atto conclusivo di una stagione anomala, che, nonostante tutto, assegnerà lo Scudetto con questa nuova e innovativa formula che porterà le migliori sei squadre italiane a sfidarsi in una competizione unica e spettacolare. Per ragioni di sicurezza l'organizzazione della gara di Desio, in accordo con la Federazione Ginnastica d'Italia, ha deciso di mantenere le porte chiuse al pubblico. L'evento avrà però una copertura televisiva quasi integrale (rimane esclusa soltanto la Serie B). La Serie A2 andrà in diretta sul canale YouTube della FGI dalle 15.00 alle 18.00 al link pubblicato sotto l'articolo, la Serie A1 invece sarà trasmessa live su Dazn1, canale 209 di Sky, e sull'App di Dazn. La FGI ha regalato un mese gratuito su DAZN a tutti i propri tesserati dirigenti, tecnici, ufficiali e segretari di gara (non agli aspiranti) e si è fatta carico di un enorme sforzo produttivo per consentire a tutti i nostri appassionati di assistere alla competizione. Per tutti coloro che non hanno la possibilità di collegarsi, la Serie A1 sarà pubblicata sul canale YouTube federale, in differita, dopo una settimana. Buona visione!