Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

La Federazione Internazionale di Ginnastica ha accolto con favore la decisione annunciata ieri di riprogrammare i Giochi della XXXII Olimpiade di Tokyo ad una data successiva al 2020, ma non oltre l'estate 2021. Questa decisione consentirà ai ginnasti e alle ginnaste di svolgere i preparativi per le Olimpiadi con maggiore serenità. “Il presidente del CIO, Thomas Bach e il primo ministro giapponese, Shinzo Abe, hanno preso una decisione molto coraggiosa. In questa difficile situazione, dobbiamo essere uniti e solidali ”, ha commentato il Presidente della FIG, Morinari Watanabe. “Così facendo, siamo certi che le Olimpiadi saranno, più che mai, la celebrazione dell'eccellenza, della solidarietà e dell'amicizia nello allo sport. Faremo del nostro meglio per rendere storici questi Giochi ", ha aggiunto. La FIG ribadisce, in una nota sul sito ufficiale, che farà tutto il necessario per adattare il suo calendario alle nuove date di Tokyo, che, come annunciato, verranno fissate più avanti. Il rinvio dei Giochi olimpici avrà anche diverse ripercussioni sulle regole della FIG, e quest’ultima avrà bisogno di tempo per valutare tutte le implicazioni derivanti da questo spostamento, prendendo in considerazione gli adeguamenti o le modifiche necessarie. L'interesse e la sicurezza degli atleti saranno al centro di ogni decisione. Losanna comunicherà ogni eventuale variazione delle regole una volta debitamente approvata.