Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

La Federazione Ginnastica d’Italia, la decana delle Federazioni Sportive Nazionali riconosciute dal CONI e la prima nella storia del nostro Paese, celebra il 150° anniversario della propria fondazione attraverso l’annullo speciale di un francobollo emesso dal Ministero dello Sviluppo Economico, grazie al sostegno del Ministero dell’Economia, e distribuito da Poste Italiane. Stampato dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato per la serie tematica ‘Lo Sport’, il francobollo ordinario è stato presentato nel Salone d’Onore del Coni a Roma alla presenza del Presidente della FGI Gherardo Tecchi, del vice Presidente del CONI Franco Chimenti, delegato dal Presidente Malagò in propria rappresentanza, del Consigliere di Stato e Consigliere Giuridico del Ministero Sviluppo Economico (MISE) dott. Giancarlo Pezzuto, del Presidente della Commissione per lo studio delle carte-valori postali prof. Angelo Di Stasi, del Responsabile Nazionale Filatelia Poste Italiane dott. Fabio Gregori. Il francobollo è stato stampato in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente. Il francobollo dedicato alla Federazione Ginnastica d'Italia, realizzato con i disegni di Lorenza Pentrella, raffigura quattro atleti che eseguono esercizi ginnici; in basso al centro, entro due rami d'alloro, campeggia il numero 150, a indicare gli anni trascorsi dalla fondazione, affiancato, a sinistra dal tricolore; in alto, a destra, è riprodotto il logo della Federazione. Completano il francobollo le date "1869-2019", la scritta "ITALIA" e l'indicazione tariffaria "B" pari a 1,10€.

Per la Federazione Ginnastica d'Italia, i 150 anni di storia rappresentano un grande onore così come avere un francobollo che celebra questo avvenimento. Per l'età che ho – ha detto il Presidente della FGI Tecchi – ho fatto collezione sia di monete che di francobolli. Purtroppo oggi sono collezioni che sono sparite, o quasi, ma questo francobollo resterà per tutta la vita, nei secoli e nel tempo. Sarà qualcosa che verrà ricordato per sempre, intoccabile. Grazie per l'opportunità al Ministero dello Sviluppo Economico, all'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato e a Poste Italiane”. Gli ha fatto eco il vice Presidente del CONI Chimenti: “Questa è un'occasione davvero importante. Aver avuto l'attribuzione di un francobollo onora chi appartiene alle Federazione. La Ginnastica ha talmente tanti anni che rappresenta qualcosa di irraggiungibile per tutti, ha titoli che basterebbero a tenere uniti tutti gli sportivi del nostro paese. L'anno prossimo ci apprestiamo ad affrontare l'Olimpiade e, se sarà successo, lo sarà per tutta l'Italia. Quindi Gherardo – ha detto Chimenti rivolgendosi al Presidente Tecchi - hai una funzione importantissima, non soltanto per aver ereditato il testimone di Riccardo Agabio e dello scomparso Bruno Grandi”.

Con il francobollo per i 150 anni, la Federginnastica mette il timbro su un 2019 di celebrazioni e successi sportivi. I festeggiamenti per il prestigioso traguardo si sono aperti lo scorso 1° aprile con lo spettacolo al Teatro La Fenice di Venezia, dove la FGI fu fondata il 15 marzo 1869 ad opera dei tre pionieri Domenico Pisoni, Costantino Reyer e Pietro Gallo, per promuovere la salute e il benessere della popolazione. La visita al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella al Quirinale del 25 settembre e l’udienza privata con Papa Francesco del 28 settembre, uniti allo spettacolo nel cuore di Roma regalato dalla Gymnaestrada il 29 settembre ai Fori Imperiali, hanno suggellato le celebrazioni del 150° della Ginnastica, che si chiude con l’annullo speciale del francobollo dedicato al primo secolo e mezzo di vita della Federazione. La FGI attualmente conta quasi 150 mila tesserati e oltre 1.300 società affiliate, distribuite su tutto il territorio nazionale, e 20 comitati regionali. Nonostante i 150 anni di storia, circa l’85% dei propri iscritti ha meno di 18 anni e sono quasi tutti Millenial gli appassionati che seguono la Federazione sulle sue pagine ufficiali.

Alla conferenza di quest’oggi presenti inoltre il Presidente Onorario della Federazione Ginnastica d’Italia Riccardo Agabio, i due vice Presidenti Valter Peroni (vicario) e Rosario Pitton, il Segretario Generale Roberto Pentrella e i membri del Consiglio Direttivo Federale.