Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

In palio nel 37° Campionato Europeo di Ginnastica Ritmica, non c'erano soltanto i titoli continentali per le individualiste e le squadre, ma tanto di più. Infatti già ieri, grazie alla qualificazione in finale All Around centrata da Sofia Raffaeli, l'Italia aveva ottenuto un pass individuale, non nominativo, per il Campionato Europeo del 2022, in programma a Tel Aviv, in Israele, dal 16 al 19 giugno. Quest'oggi, invece, al termine del concorso generale a squadre è stata stilata la classifica del Team Ranking, che tiene conto dei risultati del gruppo azzurro e delle qualificazioni individuali di Raffaeli e Alexandra Agiurgiuculese. L'Italia è sesta nel concorso per nazioni, con il totale di 266.200 punti. Un piazzamento che regala alla Nazionale azzurra la qualificazione per il Campionato Mondiale 2021, che si svolgerà sempre in Giappone, a Kitakyushu, dal 27 al 31 ottobre, pochi mesi dopo i Giochi OlimpicI: bastava, infatti, rientrare tra le prime dodici della classifica, dominata dalla Russia, seguita da Bielorussia e Israele. La Direttrice Tecnica Emanuela Maccarani, quindi, avrà la possibilità di giocarsi la rassegna iridata con la squadra e 2-3 individualiste. L'Europeo bulgaro, infine, ha assegnato ulteriori due pass olimpici per chi ancora non avesse centrato l'obiettivo. La carta a cinque cerchi individuale l'ha conquistata l'ungherese Fanni Pigiczki, miglior ginnasta della finale All Around a 24, tra quelle dei paesi non ancora qualificati. Per i gruppi, invece, è riuscita a farcela l'Ucraina che ancora non era certa di volare a Tokyo.

Dalla nostra inviata Giorgia Baldinacci

CLASSIFICA TEAM RANKING