Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Entrano timidamente in pedana, saggiano per la prima volta nella loro giovane carriera il palcoscenico delle grandi occasioni, quello del 37° Campionato Europeo di Ginnastica Ritmica. Il Cherno More, il Mar Nero sul quale si affaccia Varna, fa da cornice all'esperienza che vivono le sei ginnaste della Squadra Nazionale junior, che oggi hanno provato i loro due esercizi al Palace Sport and Culture e domani apriranno ufficialmente la rassegna continentale. L’Italbaby, plasmata da Julieta Cantaluppi e Laura Zacchili alla corte di Fabriano e composta da Alice Capozucco (Armonia d’Abruzzo), Martina Lamberti (Polimnia Ritmica Romana), Gaia Pozzi (San Giorgio ’79 Desio) e Viola Sella (Forza e Coraggio di Milano), tutte classe 2006, e dalle compagne di un anno più piccole, Chiara Badii (Falciai Arezzo) e Lorjen D'Ambrogio (Ginnastica Fabriano), farà il suo esordio nell'All-Around, al via alle ore 10:00 (alle 9:00 italiane) valido anche per le qualificazioni alle finali di specialità, sempre in programma nella giornata di domani, con gli esercizi ai 5 nastri e alle 5 palle. La squadretta azzurra è stata inserita, in virtù del sorteggio, nel gruppo B che inizierà la gara alle 11:55 ora locale: sarà possibile seguirla in streaming su gymtv.online grazie al partner dell’European Gymnastics mentre, per tutti i punteggi live, basterà collegarsi al sito www.smartscoring.com.

Sotto lo sguardo attento del Vicepresidente federale Rosario Pitton, sempre al seguito delle atlete italiane in terra bulgara, ha svolto le sue prove pedana anche Sofia Raffaeli. La ginnasta della Faber Fabriano, allenata da Julieta Cantaluppi e Kristina Ghiurova, entrerà in gara da giovedì 10 assieme all'altra azzurra Alexandra Agiurgiuculese. L'aviere dell'Aeronautica Militare, allenata da Spela Dragas e Magda Pigano all'ASU di Udine, arriverà a Varna nel tardo pomeriggio, in tempo per provare il suo programma sui quattro attrezzi, già ammirato neanche dieci giorni fa nella World Cup di Pesaro, che ha visto protagoniste le due ginnaste. Nel gruppo azzurro, completato dalle ufficiali di gara Emanuela Agnolucci e Maria Isabella Zunino Reggio e dal fisioterapista Alessandro Calcinaro, è presente anche Elena Aliprandi, responsabile nazionale delle individualiste e membro della Commissione tecnica dell'European Gymnastics che, insieme al capodelegazione Pitton, ha partecipato all'orientation meeting di questo pomeriggio.

Dalla nostra inviata Giorgia Baldinacci

START LIST