Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Con le finali senior si è concluso l’11° Campionato europeo di Ginnastica Aerobica a Baku. Le fasi finali si sono aperte con le gare individuali. Davide Nacci si è posizionato al quarto posto con 21.200 punti, a un solo decimo dal gradino più basso del podio dove è salito il bulgaro Antonio Papazov (21.300). Oro e argento rispettivamente ai russi Roman Semenov (22.150) e Timur Kulaev (21.650). Medesimo podio per le individualiste. A pari merito, nei primi due posti della classifica, troviamo le russe Ekaterina Pykhtova (21.350 – A. 8.9; E. 8.7; D. 3.75) – prima per la regola dell’esecuzione più alta - e Tatyana Konakova (21.350 – A. 8.85; E. 8.65; 3.85) mentre sul terzo la bulgara Darina Pashova, a quota 21.200. In coppia mista, invece, ha trionfato l’Ungheria con 22.300. Piazza d’onore per il duo turco con il punteggio di 21.900 mentre il bronzo se lo è aggiudicato il tandem romeno a quota 21.750. La gara del trio si è conclusa con la vittoria della compagine ungherese con 22.411 punti, inseguita da Russia (22.366) e Romania (22.133). Il terzetto azzurro formato da Davide Nacci, Marco Vargiu e Francesco Sebastio, invece, con 20.800 punti si deve accontentare della settima piazza, davanti alla Finlandia, ottava a quota 20.327. La competizione dei gruppi ha lasciato l’amaro in bocca ai nostri azzurri. Michela Castoldi, Davide Donati, Anna Bullo, Emanuele Caponera e Paolo Conti, con il punteggio di 21.616, terminano al quarto posto della classifica alle spalle della Russia (22.100). La medaglia d’oro è stata vinta dalla Romania (22.233) mentre quella d’argento dalla Bulgaria (22.111). L’Aerodance ha concluso il programma delle finali senior. Ylenia Barbagallo, Simone Bonatti, Silvia Santuccio, Emanuele Caponera, Paolo Conti, Davide Donati, Francesco Sebastio e Marco Vargiu totalizzano 17.200 punti validi per il quarto posto dietro ad Azerbaijan (17.800), Russia (17.750) e Romania (17.400). In quinta piazza l’Ungheria, a quota 16.850.