Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Prosegue, inarrestabile, la corsa del "campionato più bello del Mondo": è andata in scena, al Pala Guerrieri di Fabriano, la terza tappa di Serie A. Come sempre, 20 società presenti alla competizione, pronte a darsi battaglia a colpi di piccoli attrezzi. 

Terza vittoria consecutiva per la Faber Ginnastica Fabriano, squadra padrona di casa, ormai in corsa per la vittoria dello scudetto 2018 e squadra Campione d'Italia uscente.. Serena Ottaviani, Milena Baldassarri, Talisa Torretti e Sofia Raffaeli (allenate da Julieta Cantaluppi e Kristina Ghiurova) con il totale di p. 97.000 volano in cima al podio - e alla classifica generale provvisoria - grazie a una gara in crescendo, trainate dalla capitana, medaglia d'argento al nastro ai Mondiali di Sofia 2018, Milena Baldassarri. 

"Oggi era una gara molto difficile per noi - ha dichiarato la Cantaluppi, dopo la premiazione - eravamo senza straniera e scendevamo in pedana, un po' per tutte, con gli attrezzi meno sicuri. Le ginnaste sono state brave, hanno retto bene, trascinate da Milena che, per questo momento della stagione, è comunque in buon a forma fisica. Non voglio fare pronostici fino alla fine della quarta giornata".

Seconde, le atlete dell'Armonia d'Abruzzo, allenate da Germana Germani e Monia Di Matteo. Alice Capozucco, Alessia Russo, Caterina Allovio e l'ucraina Vlada Nikolchenko hanno chiuso con il totale di p. 94.300. 

"Siamo contente - ha spiegato la Capitana Alessia Russo - anche se non è stata una gara delle migliori. Noi abbiamo sbagliato, le altre hanno sbagliato, però comunque alla fine il punteggio finale è quello che conta e va bene così". 

Terze (p. 91,850) le piemontesi della Cascella Eurogymnica di Torino, (Laura Golfarelli, Giulia Turolla, Nina Corradini, Alessia Leone e la greca Eleni Kelaiditi) incredule per un risultato inatteso, ma meritato, come ci ha tenuto a precisare l'allenatrice Tiziana Colognese.

"È stato un podio assolutamente inaspettato, perché non pensavamo di riuscire a salire sul podio in una situazione del genere. Le prime tre squadre sono fortissime e intoccabili. Un po' di fortuna per noi e qualche errore per le altre. Ogni gara è gara: però le ginnaste sono state brave"

La giuria è stata presieduta da Isabella Zunino Reggio, coadiuvata in giura superiore dalla DTN Emanuela Maccarani e dalla Referente per la Giuria nazionale Alexia Agnani.

Il corpo giudicante era composto da: Maria Luisa Davoli, Federica Protti, Emanuela Agnolucci, Michela Ciccarelli, Simona Camilla, Luca Danesin, Irina Roudaia, Maria Antonietta Policella, Carmela Serrone, Alessandra Rausa, Maria Medda, Dania Rinaldi, Chiara Marchetto, Antonella Gallo. Chiara Bellezza e Claudia Simeoni. Giudice coordinatore: Erika Buratti, cronometrista Silvano Serrani, giudici di linea Svetlana Smoli, Monica Fabi e Kremena Petkova. Computista Marika Buratti.

Voce narrante della manifestazione Fabio Gaggioli.

Dopo la terza prova, la classifica generale vede al comando la Faber Ginnastica Fabriano, seguita dall'Udinese - oggi quarta, ai piedi del podio - e dall'Armonia d'Abruzzo.

A premiare, l'Avvocato Grazia Ciarlitto, consigliere federale per la sezione ritmica, il Professor Marco Baioni, Presidente del Comitato Regionale Marche della Fgi e l'Avvocato Francesco Scaloni, Assessore allo Sport del Comune di Fabriano

CLASSIFICA TERZA PROVA

CLASSIFICA CAMPIONATO