Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Ha preso il via dall’Uni Euro Arena di Forlì la prima delle quattro tappe del Campionato di Serie A di ginnastica ritmica; ad organizzare la competizione l’Associazione sportiva Gymnica ’96, presieduta da Matteo Bartolini, in collaborazione con il Comitato regionale Emilia Romagna.

A vincere la tappa di Forlì è la squadra Campione d’Italia uscente, la Faber Ginnastica Fabriano (Serena Ottaviani, Sofia Raffaeli, Milena Baldassarri, Karina Kuznetsova) allenata da Kristina Ghiurova e Julieta Cantaluppi, attualmente impegnata con Talisa Torretti a Buenos Aires, dove il prossimo 16 ottobre si svolgerà la finale delle Olimpiadi della Gioventù. Le ginnaste fabrianesi con il totale di 103,250 hanno avuto la meglio, con un punto di distacco, sulle atlete dell’Udinese (Tara Dragas, Lara Paolini, Alexandra Agiurgiuculese, Linoy Ashram). Le friulane allenate da Spela Dragas e Magda Pigano, con p. 102,250, chiudono così la prima tappa sul secondo gradino del podio. Terza l’Armonia d’Abruzzo (p. 100,600) capitanata dalla veterana Alessia Russo - guidate a bordo pedana da Germana Germani e Monia Di Matteo - che ha visto schierate in pedana anche Alice Capozucco, Federica Pettinelli, Vlada Nikolchenko ed Eva Gherardi.

La Gymnica ’96 di Forlì ha voluto, poi, omaggiare Milena Baldassarri, Alexandra Agiurgiuculese, Alessia Russo e le rispettive allenatrici Kristina Ghiurova, Spela Dragas e Germana Germani, per i risultati ottenuti in occasione dei Campionati del Mondo di Sofia. Con loro anche la Direttrice tecnica nazionale Emanuela Maccarani.

“È stato uno dei capitoli più belli della storia della nostra disciplina - ha dichiarato il Presidente Cav. Gherardo Tecchi - e queste medaglie fanno parte di un libro che deve necessariamente occupare una delle parti più belle della nostra libreria, soprattutto in vista dei festeggiamenti del 150° Anniversario della nostra Federazione, in programma il prossimo anno”

Tutta nuova la formula della Serie A 2018 che prevede un unico girone di venti squadre: al termine del Campionato le prime dodici accederanno alla Serie A1 del 2019, mentre le restanti otto (con altre quattro provenienti dalla B Nazionale) formeranno la Serie A2.

Questo il corpo giudicante della prima prova: per fune, palla e nastro: D1 Maria Isabella Zunino, Reggio, D2 Liliana Leone, D3 Ilaria Pecorari, D4 Alessandra Rausa, E1 Amalia Tinto, E2 Maria Antonietta Policella, mentre per corpo libero, cerchio e clavette sono stati convocati: D1 Stefan Ivanov, D2 Carmela Serrone, D3 Laura Bocchini, D4 Laura Scavazzini, E1 Maria Luisa Davoli, E2 Veronica Longo. La giuria dell’esecuzione, invece, era formata da Maria Christina Young,Maria Roberta Borrone, Chiara Marchetto, Yulia Shumeikyna.

Giudice coordinatore Nadia Vescio; giudice cronometrista Nadia Sicari; giudici di linea Martina Renzi e Guya Pagnini. Computista Chiara Marzo; direttore di gara Pamela Barberini.

Alla gara erano presenti, oltre al Presidente della Federginnastica Cav. Gherardo Tecchi, il Consigliere federale Avvocato Grazia Ciarlitto, il Consigliere federale Fedele Massimo Anglani, la Team manager della sezione ritmica Paola Porfiri e il Presidente del Comitato Regionale Emilia Romagna Corrado Dones.

L’intera manifestazione sarà trasmessa, in differita, su volare.tv nella giornata di mercoledì 17 ottobre.

CLASSIFICA