Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Insaziabili Farfalle. Nel concorso generale della World Cup di Baku Alessia Maurelli (Aeronautica Militare), Martina Centofanti (Aeronautica Militare), Agnese Duranti (Polisportiva La Fenice), Martina Santandrea (Estense Putinati), Anna Basta (Polisportiva Pontevecchio) e Letizia Cicconcelli (Ginnastica Fabriano) conquistano una nuova medaglia d'oro da aggiungere al loro palmarés. Le azzurre allenate da Emanuela Maccarani (nella capitale azera veste i panni di capo delegazione), Valentina Rovetta e Olga Tishina con il punteggio di 18.550 nell'esercizio misto con tre palle e due funi – sommato al 22.100 di ieri con i 5 cerchi -  salgono sul gradino più alto del podio davanti a Bulgaria e Giappone. Ma non solo. Con questa ennesima vittoria la squadra nazionale di Ginnastica Ritmica vince l'all around del circuito internazionale delle World Cup. Nella top ten, con l'ottava posizione ottenuta nel concorso generale individuale, c'è Milena Baldassarri - p. 64.000 - (Ginnastica Fabriano) che migliora, di una posizione, rispetto alla tappa di Pesaro, centrando anche la finale di domani al nastro. L'atleta allenata da Julieta Cantaluppi sarà anche riserva in tutti gli attrezzi. Sedicesima, l'altra azzurra Alexandra Agiurgiuculese (Udinese - p. 59.800) che, dopo l'inizio incerto della prima giornata, ha sicuramente condotto una gara migliore negli ultimi due attrezzi. L'oro va alla russa Mariia Sergeeva, seguita dall'ucraina Vlada Nicholchenko e dalla bielorussa Anastasiia Salos.

di Ilaria Brugnotti