Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Sedici anni di successi per la Brixia. Sedici scudetti vinti, i primi tre dal ’98 al 2000, poi di nuovo sul tetto d’Italia dal 2003 al 2010 per riprendere il primato dal 2014 fino ad oggi, 9 giugno 2018. Nella terza e ultima tappa del campionato di quest’anno la società della Leonessa - composta da Giorgia Villa, Asia D’Amato, Elisa Iorio, Francesca Linari, Sofia Busato e Angela Andreoli - totalizza 493.950 punti relegando sul secondo gradino del podio l’Artistica Lissonese (456.800) e sul terzo il Centro Sport Bollate (455.300). La Juventus Nova Melzo con 449.600 punti, invece, fa da capolista alle altre 20 società in gara. Sul fronte maschile la Ginnastica Salerno festeggia il suo primo scudetto nella massima serie (nel 2017 conquistarono il titolo di migliore società italiana nella Serie A2). Nicola Bartolini – doppiamente di bronzo a volteggio e corpo libero nella World Challenge Cup di Osijek del 27 maggio scorso - Tommaso De Vecchis, il croato Filip Ude, Gianmarco Di Cerbo e Salvatore Maresca, imbattibili in tutte e tre le prove di Arezzo, Assago e Torino mettono insieme 487.400 punti lasciando sulla piazza d’onore la Spes Mestre (481.450) e al terzo posto la Ginnastica Civitavecchia (478.900). Entrambe le sezioni, nelle due giornate di quest’ultima tappa, sono state seguite attentamente dai rispettivi Direttori Tecnici nazionali: Enrico Casella, per la femminile, e Giuseppe Cocciaro, per la maschile. I due CT sono stati accompagnati dai rispettivi Team Manager Massimo Contaldo e Andrea Facci, dal collaboratore della direzione tecnica femminile Giorgio Citton e dal responsabile delle squadre nazionali maschili Maurizio Allievi. La manifestazione, organizzata nei minimi particolari dallo staff della Victoria Torino diretta dal presidente Ezio Torta, si è svolta nel migliore dei modi anche grazie all’apporto basilare degli ufficiali di gara. Il presidente di giuria per la femminile è stata Gioconda Raguso che ha coordinato al volteggio: Dora Cortigiani, Veronica Puddu, Monica Vullo, Antonella Malossi; alle parallele asimmetriche: Maria Cocuzza, Madelain Beatrice Tarsi, Chiara Magrini, Monica Castiglione; alla trave Linda Balugani, Teresa Macrì, Enrica Ferloni, Arianna Alberton; al corpo libero: Carmen Basla, Paola Dani, Veronica Scarlini e Anna Maria Di Mattia. I colleghi della maschile, invece, hanno avuto come presidente Fulvio Traverso coadiuvato, in giuria superiore, da Antonio Zurlini. Diciotto giudici, divisi in gruppi di tre, hanno valutato gli esercizi dei nostri atleti azzurri. Al tavolo del corpo libero erano seduti: Uber Barbolini, William Carson, Antonio Scardapane; a quello del cavallo con maniglie: Diego Lazzarich, Ferdinando Fedeli, Giovanni Cisco; a quello degli anelli: Massimiliano Villapiano, Paolo Laghezza, Marco Tognon; al volteggio: Antonio Cucchiarelli, Igor Biletta, Gabriele Mattei; alle parallele: Carmine Luppino, Gian Pietro Rivoli, Enrico Degrandi; alla sbarra: Flavio Mandich, Stefano Angelibusi e Oscar Stabile. Si conclude così il campionato 2018 di Ginnastica Artistica maschile e femminile ma lo spettacolo dei grandi attrezzi continuerà il 7 e 8 luglio a Riccione con i campionati assoluti organizzati dalla società romagnola di Francesco Poesio e proseguirà a livello internazionale con i Campionati Continentali di Glasgow dall’1 al 13 agosto e con la 48ª Rassegna iridata di Doha dal 25 ottobre al 3 novembre.

 Foto: ©Fabrizio Carabelli/FGI