Il direttore tecnico della Sezione di Artistica Femminile Enrico Casella ha scelto la rosa dell’Italdonne ai prossimi Giochi Olimpici, in Francia. Alle prime tre all arounder degli Assoluti di Cuneo, Alice D’Amato, Manila Esposito ed Elisa Iorio, tutte agenti delle Fiamme Oro, si aggiungono il neo caporal maggiore dell’Esercito Italiano Angela Andreoli e la poliziotta bergamasca Giorgia Villa. Rimane fuori, purtroppo, Martina Maggio, attualmente riserva a Brescia. Con il DTN e il capomissione Roberto Pentrella partiranno per Parigi Bercy anche i tecnici Monica Bergamelli e Marco Campodonico. La squadra delle Fate, che farà il suo esordio in qualifica il 28 luglio, sarà così composta dalla campionessa italiana assoluta, alla sua seconda partecipazione olimpica dopo Tokyo 2021, e da quattro esordienti, di cui due del 2006. Manila Esposito sarà la più giovane di tutta la missione della ginnastica, inclusa la Ritmica, mentre Nicola Bartolini, classe 1996, è il più anziano. L’avventura a cinque cerchi delle azzurre dei grandi attrezzi inizierà così da domani, quando il Coni ufficializza l’intera delegazione guidata dal Segretario Generale Carlo Mornati. Per la FGI sarà la prima volta, da Pechino 2008, senza Vanessa Ferrari.