Dopo la prima parte di giornata dedicata alle qualificazioni individuali, l’Unipol Forum è esploso quando in pedana sono entrate le Farfalle azzurre, che hanno fatto il loro esordio nella World Cup di Ginnastica Ritmica a Milano. Le ginnaste della Squadra Nazionale – le aviere dell'Aeronautica Militare Alessia Maurelli, Martina Centofanti, Agnese Duranti, Daniela Mogurean e Laura Paris, con l'agente delle Fiamme Oro Alessia Russo – hanno aperto il concorso generale d'insieme con l'esercizio ai 5 cerchi in un tripudio di tifo sfrenato che le ha fatte sentire, ancora di più, a casa nella tappa nostrana di Coppa del Mondo. Il gruppo allenato da Emanuela Maccarani e dallo staff dell'Accademia di Desio con Valentina Rovetta, Olga Tishina e Federica Bagnera, di fronte al presidente della Federginnastica Gherardo Tecchi, ha incantato sul mix di “Scherzo Molto Vivace” di Beethoven arrangiato dagli Audiomachine e “Greatnesss” di Vo Williams ottenendo il punteggio di 37.800 che vale la terza posizione provvisoria della classifica, a causa di una perdita di attrezzzo, e il pass per la finale di specialità di domenica. Le Farfalle sono finite alle spalle di avversarie come la Cina, al momento prima con 38.450 punti, e il Brasile, terza a quota 38.250 a metà gara. “Siamo entrate decise in pedana perché gareggiare in questo palazzetto, di fronte al nostro pubblico, dà una carica incredibile – ha dichiarato capitan Maurelli affiancata dalle compagne – Peccato per la perdita di attrezzo che ci ha fatto scendere di qualche posizione in classifica. Adesso resettiamo perchè domani si continua con il misto e daremo tutte noi stesse come sappiamo fare”. La seconda giornata di qualifiche vedrà le squadre impegnate nella routine mista con 3 nastri e 2 palle, sempre in diretta su SportFace Tv, e non solo chiuderà l'All-Around ma deciderà anche il podio della World Cup meneghina, organizzata dal Comitato presieduto da Paola Porfiri e dalla Federginnastica, con il patronato della Regione Lombardia e il patrocinio del Coni e del Comune di Milano. Una Coppa del Mondo che si è dimostrata, sin dalle prime battute, un prelibato antipasto dei Giochi Olimpici di Parigi 2024 nonostante l'assenza di Bulgaria e Israele. Con Milano si chiude il circuito internazionale 2024 dopo le tappe di Atene (Grecia), Sofia (Bulgaria), Baku (Azerbaijan) e Tashkent (Uzbekistan) e regala già cifre record in termini di presenze in pedana – 37 nazioni dai 5 continenti, per un totale di 112 ginnaste e 9 squadre – e sugli spalti, con il Forum praticamente sold out nel weekend dei piccoli attrezzi. La due giorni di qualifiche e All-Around è visibile su SportFace Tv, mentre le finali di specialità di domenica 23 giugno saranno trasmesse in diretta televisiva su La7, a partire dalle 14:00 con la telecronaca di Ilaria Brugnotti e il commento tecnico di Marta Pagnini, bronzo olimpico a Londra 2012.