Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Ieri al Teatro Sociale di Trento è stata inaugurata la 4° edizione del Festival dello Sport, che andrà avanti fino a domenica 10, con un programma fitto di eventi e personaggi. L’evento organizzato dalla Gazzetta dello Sport con il Trentino e il patrocinio del Coni e del Comitato Italiano Paralimpico, si è aperto con una meravigliosa esibizione delle due individualiste di ginnastica ritmica che hanno preso parte ai Giochi di Tokyo, le aviere dell’Aeronautica Militare Milena Baldassarri e Alexandra Agiurgiuculese, seguite rispettivamente dalle tecniche Julieta Cantaluppi e Elena Aliprandi. La cerimonia di presentazione era condotta dal nostro Jury Chechi e dalla giornalista di DAZN Giorgia Rossi, con Valery Borzov (oro nei 100 e nei 200 a Monaco ‘72) e Dick Fosbury, mito del salto in alto. In serata poi è stato il turno delle Farfalle della Squadra Nazionale, bronzo olimpico, intervistate insieme alla DTN della Sezione dei piccoli attrezzi Emanuela Maccarani. Alessia Maurelli, Martina Centofanti, Agnese Duranti, Martina Santandrea e Daniela Mogurean, con la medaglia al collo e dopo essersi recate allo stand del Gruppo Sportivo di Vigna di Valle, hanno risposto alle domande dei giornalisti della Rosea, il giornale sportivo più importante d’Europa: “Un bronzo atteso, sognato, per cui abbiamo dato tutto -ha dichiarato la capitana – Parigi? Sì, è una bella. Ma prederò le cose un passo alla volta”. A cominciare dai prossimi appuntamenti che vedranno le farfalle impegnate in Coppa del Mondo a Cluji Napoca, in Romania, e poi ai Mondiali, di nuovo in Giappone. Il tema scelto per l’edizione 2021 del Festival dello Sport è: "L'attimo vincente", dove ogni record è stato battuto. Un 2021 da ricordare per l'Italia che è iniziato con la vittoria degli Europei di Calcio contro ogni prognostico, alle 40 medaglie alle Olimpiadi di Tokyo e alle 69 medaglie delle Paralimpiadi fino alla vittoria degli Europei di pallavolo femminile. Tra questi trionfi c’è anche quello di Vanessa Ferrari, argento al corpo libero di Tokyo, che sarà ospite a Trento il 10 ottobre. Saranno, infatti, quattro giornate ricche, intense e emozionanti che proporranno un palinsesto di oltre 60 eventi, tutti gratuiti. A partecipare ci saranno protagonisti del grande sport nazionale e internazionale: atleti e atlete, olimpici e paralimpici, campioni, allenatori, coach, ma anche personaggi istituzionali, tecnici ed esperti, appassionati di sport dal mondo della cultura, dell’arte e dei media. "Tokyo 2020, l'Olimpiade piu' bella della nostra vita", ha dichiarato il presidente del Coni Giovanni Malagò. Protagonisti anche i due portabandiera, ai quali è stato chiesto di scegliere la loro medaglia del cuore. Per Elia Viviani è "l'argento di Vanessa Ferrari nel corpo libero", mentre Jessica Rossi ha scelto i dieci minuti di Tamberi e Jacobs e il bronzo delle Farfalle nella ritmica.