Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Al termine della seconda delle tre rotazioni delle qualifiche di artistica maschile il giapponese Daiki Hashimoto guida la classifica provvisoria del Concorso Generale con il totale di 88.531. Inseguono il campione del mondo in carica Nikita Nagornyy con 87.897 e il cinese Xiao Ruoteng, iridato all around a Montreal nel 2017, con il punteggio complessivo di 87.732. A seguire l’altro cinese Sun Wei (87.298), il britannico Joe Fraser (86.298) e l’altro russo Artur Dalaloyan (85.957). Soltanto nono, ma soprattutto terzo ginnasta del ROC, e quindi già escluso dalla finale a 24, David Belyavskiy (85.324). La notizia del giorno è che sono già fuori dalle olimpiadi due tra i più attesi interpreti della disciplina: l'idolo di casa Kohei Uchimura (13.866) e l'olandese Epke Zonderland (13.833), protagonisti di due clamorosi errori alla sbarra. Il migliore sul ferro, fino a questo momento, è il diciannovenne di Narita Hashimoto con il personale di 15.033. Negli altri attrezzi, per ora, comandano l’israeliano Artem Dolgopyat (15.200) al corpo libero, l’irlandese Rhys Mc Clenaghan e il nipponico Kameyama Kohei, pari merito con 15.266, al cavallo con maniglie, l’armeno Artur Davtyan (14.866) al volteggio, il cinese Jingyuan Zou (16.166) alle parallele pari. Agli anelli pare esserci un solo signore, il greco Eleftherios Petrounias. L’olimpionico di Rio de Janeiro, con una routine da 15.333 ha tenuto a bada il cinese Liu Yang, staccato di appena 33 millesimi a quota 15.300. L’oro di Londra, il brasiliano Arthur Zanetti insegue a 14.900. Ma è un decimo sotto la quota di galleggiamento per la final eight del 2 luglio. A 14.800, infatti, troviamo il russo Denis Abliazin e l’altro cinese You Hao. Nell’ultima suddivisione, oltre al vice campione del mondo Marco Lodadio, inserito con l'aviere di Busto Arsizio Ludovico Edalli nel quinto gruppo misto, passeranno il numero uno di Stoccarda, il turco Ibrahim Colak (che gira con gli azzurri) e il numero tre, il francese Samir Ait Said, che vedremo nella sesta ed ultima rotazione. Le olimpiadi si stanno per colorare d'azzurro. 

RISULTATI LIVE (CLICCA QUI)

START LIST