Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Ognuno dei 324 ginnasti che gareggeranno a Tokyo 2020 si è allenato per questo momento, attraversando lunghe qualificazioni, una pandemia globale, superando sfide personali uniche per rappresentare i propri colori nazionali in Giappone. Tra loro ci sono i nomi più illustri del nostro sport. A guidare la sfilata ginnica c'è l'incomparabile Simone Biles, le cui quattro medaglie d'oro a Rio de Janeiro nel 2016 sembrano essere state soltanto l'inizio della sua sensazionale carriera a cinque cerchi. La ventiquattrenne di Columbus guida una squadra femminile statunitense lanciata verso la sua terza vittoria consecutiva. Simone insegue anche molti record personali, incluso quello di diventare la prima donna, in mezzo secolo, a vincere due ori olimpici all-around consecutivi. E di queste ore però la notizia di una ginnasta americana risultata positiva al test del Covid-19. Il tutto sarebbe accaduto a Inzai, città della prefettura di Chiba, dove si stava allenando in vista dell'apertura delle Olimpiadi. Si tratterebbe di una riserva, vaccinata e asintomatica. Anche un'altra ginnasta è attualmente in isolamento in una stanza d'albergo dopo che le autorità sanitarie hanno ritenuto che l'atleta fosse stata in stretto contatto con la compagna positiva. La squadra statunitense, composta da 10 atleti, è stata sottoposta a controlli ogni giorno dal suo arrivo in Giappone e si è allenata a parte, utilizzando sempre mezzi separati per spostarsi. Tornando alla gara, sul fronte maschile c’è l’idolo di casa. Kohei Uchimura, i cui titoli olimpici a Londra 2012 e Rio 2016 lo hanno reso il più grande della sua generazione. Per il giapponese dovrebbe essere il canto del cigno olimpico, mentre il suo paese ospita i Giochi estivi per la seconda volta dopo il 1964. I suoi compagni proveranno a bissare il titolo a squadre, mentre lui cercherà anche l'oro alla sbarra, uno degli attrezzi più audaci e spettacolari della ginnastica maschile. Altri 12 campioni olimpici si sfideranno all’Ariake Gymnastics Centre, con l'obiettivo di difendere o reclamare le loro corone. La storia attende la trampolinista canadese Rosannagh MacLennan e la ginnasta della squadra russa Anastasia Bliznyuk, che potrebbero diventare le prime nelle loro discipline a ottenere tre titoli olimpici. La Federazione internazionale ha reso noti i nomi di tutti i trecentoventiquattro partecipanti, compresi quelli che compongono le squadre. Ecco la lista completa:

GINNASTICA ARTISTICA

TRAMPOLINO ELASTICO

GINNASTICA RITMICA