Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Il Pala Vesuvio di Napoli continua ad essere il teatro della grande Ginnastica azzurra. Dopo la Serie B di ieri, questa mattina, è toccato alla gara di A2. La Ionica Gym con 295.550 punti conquista il titolo 2021 nell’Artistica femminile mentre, tra i maschi, è l’Artistica Brescia (pt. 313.950) ad avere la meglio sulle altre formazioni in competizione. Per entrambe le squadre sono stati sommati i punteggi delle due migliori prove sulle tre disputate, così come recita il regolamento di quest’anno. Sul secondo gradino del podio generale, invece, sono salite, rispettivamente, la Ginnastica Romana (pt. 292.450) tra le femmine, e la Palestra Ginnastica Ferrara (pt. 313.450), tra i maschi. I quattro club citati passano quindi di diritto alla massima serie del prossimo anno. La terza, la quarta e la quinta società classificate nella graduatoria di campionato, invece, si contenderanno l’ultimo posto disponibile per la promozione in A1 durante i play off del 16 maggio prossimo, in scena sempre al Palazzetto dello Sport di Via Argine, a Ponticelli, che torna ad ospitare i grandi eventi del calendario agonistico federale, nel pieno della “Primavera Napoletana della Ginnastica” (protocollo d’intesa firmato dal presidente Tecchi e dal Sindaco De Magistris, con la collaborazione, rispettivamente, del vicepresidente Rosario Pitton e dell’Assessore allo Sport Ciro Borriello, ndr.). L’Audace, la Corpo Libero Gymnastics Team e la Ginnastica Pavese, per la femminile, la Juventus Nova Melzo, la Ginnastica Pro Carate e l’Udinese, per la maschile, si ritroveranno dunque a Napoli per l’esame di maturità che decreterà i due club (uno per sezione) che saliranno di livello per il campionato 2022. Tra le quote rosa, la Victoria Torino, la Ginnastica Riccione, l’Artistica Lissonese e l’Estate 83 rimarranno nella serie cadetta così come l’Eur, la Ghislanzoni GAL, la Costanza Massucchi e la Sporting Club Roma pei grandi attrezzi maschili. Retrocedono in B, invece, Olos Gym 2000, Polisportiva Fino Mornasco, Ginnastica Ardoor, Polisportiva Celle, Ginnastica Sampietrina e Libertas Vercelli. Ma non finisce qui. Sono stati premiati anche i podi di giornata. Sui tre gradini sono saliti prima la Ionica Gym, la Ginnastica Romana e l’Audace per lasciare poi il posto ai colleghi della Ginnastica Pro Carate, della Juventus Nova Melzo e della Palestra Ginnastica Ferrara. Alla cerimonia di premiazione, diretta come sempre dal “The voice” Fabio Gaggioli, hanno partecipato il vicepresidente FGI Rosario Pitton, il numero uno del comitato regionale FGI Campania, Aldo Castaldo, il Direttore Tecnico dell’Artistica maschile, Giuseppe Cocciaro e Donatella Sacchi, Presidente del Comitato tecnico internazionale di Artistica femminile.

Servizio di Federico Calabrò