Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Si avvicina l’appuntamento più atteso dell’Artistica continentale: gli Europei di Basilea, in programma dal 21 al 25 aprile. L’evento assegnerà due pass olimpici nell’All around maschile e altrettanti nel femminile, come avrebbe dovuto fare l’edizione dello scorso anno a Mersin, in Turchia, prima della decisione del CIO di rimandare le qualifiche al 2021. Si tratta di una rassegna individuale, la nona della storia UEG (oggi European Gymnastics). Sei uomini, quattro donne per paese. Si comincia mercoledì 21 alle ore 10.00 con le quattro suddivisioni femminili, 114 ginnaste iscritte per 32 Federazioni: l’Italia, da sorteggio, ha due posti nella prima, con partenza alle parallele insieme a Germania e Svezia, e due nella terza, sempre dagli staggi asimmetrici, con Finlandia, Danimarca e Gran Bretagna. Giovedì 22 sarà invece la volta dei tre gruppi dei ragazzi, 166 in totale in rappresentanza di 35 Nazioni. Una coppia di azzurri partirà nel primo turno, dal cavallo con maniglie, dopo la Slovenia e in anticipo sull’Austria, l’altra doppia finestra, invece, si apre nella seconda suddivisione, alle parallele, prima di Olanda, Georgia e Turchia. Venerdì 23 sono fissate le finali a 24 del Concorso Generale, alle 13.30 quelle GAF, alle 17.00 le GAM. Nel week end le consuete final eight di specialità divise a gruppi di 5 (3 attrezzi maschili + 2 femminili) al sabato 24 e domenica 25. La tre giorni delle finali sarà trasmessa da Rai Sport, detentrice dei diritti in esclusiva. Nei prossimi giorni dirameremo le convocazioni delle rispettive Direzioni Tecniche.