Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Si è svolto, in mattinata, presso la sede nazionale della Federazione Ginnastica d’Italia di viale Tiziano 70, a Roma, un incontro tra i vertici della FGI e l’Amministrazione Capitolina per definire i dettagli del passaggio dell’impianto sportivo di via Giacomo Brogi n. 82, in gestione alla Federazione dal prossimo 9 marzo, a seguito dell’accordo tra i due enti pubblici del 24 dicembre 2020. Presenti alla riunione l’Assessore allo Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi Cittadini Daniele Frongia - accompagnato da Andrea Pece, responsabile Impiantistica Sportiva per l’Assessorato, da Angelo Diario, Presidente della Commissione Sport del Campidoglio - e il numero uno della Ginnastica italiana, il Cav. Gherardo Tecchi - a sua volta coadiuvato dal Segretario Generale Roberto Pentrella, dal Presidente del Comitato FGI Lazio Paolo Pasqualoni, e dai consiglieri regionali Paolo Orlando e Roberto Carminucci, quest’ultimo anche nella veste di Direttore Tecnico della Sezione Salute e Fitness e del Parkour.

Assente il Presidente dell’VIII Municipio Amedeo Ciaccheri che, dopo aver accettato l’invito federale, indicando anche l’ora e la data, non ha preso parte al tavolo di lavoro per sopraggiunti impegni.

Sotto la gigantografia della squadra italiana di Ritmica nella posa di partenza dell’esercizio con i nastri ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro, ispirata alla Creazione di Adamo di Michelangelo, perfetta allegoria di un’operazione che punta al contatto tra il vertice e la base, tra l’attività d’interesse nazionale e quella territoriale, sono stati di nuovo illustrati i progetti federali, già a conoscenza dell’Amministrazione comunale, tesi alla valorizzazione e riqualificazione di una delle strutture sportive più importanti della città.

Il Presidente Tecchi ha ribadito all’Assessore Frongia e, indirettamente, alla Sindaca Virginia Raggi, l’intenzione di rendere la palestra di via Brogi un luogo di incontro tra agonisti e praticanti amatori, aperto a tutta la cittadinanza, attraverso iniziative tese al benessere e alla salute della popolazione, soprattutto in prospettiva post-Covid, con attività motorie mirate ai propri tesserati di ogni fascia d’età, sotto l’egida della decana delle Federazioni Sportive Nazionali, Ente morale dal 1896.

L’attività portata avanti dalle società affiliate FGI presenti nell’impianto proseguirà, allargandosi alle altre sinora escluse e, auspicando una conferma, nei prossimi giorni, di quanto previsto dal DPCM del 14 gennaio, i non agonisti potranno allenarsi all’aperto, favoriti da un clima sempre più primaverile, nell’area verde circostante, con l’assistenza e la competenza dei tecnici delle loro associazioni.

La nuova gestione della Federginnastica, che porterà nel quartiere anche le sue eccellenze, crescendo i campioni del domani accanto a coloro che si allenano solo per divertimento e per il proprio benessere fisico, con interessanti e reciproci scambi tecnici tra i due livelli, non esclude collaborazioni con altre discipline sportive, salvaguardando anche eventuali gare già programmate, sempre e comunque attraverso rapporti istituzionali con le rispettive Federazioni.

Non vediamo l’ora di cominciare – ha dichiarato il presidente Tecchi – Questa è una grande opportunità di crescita collettiva, un’occasione inclusiva che porterà prestigio e benefici a tutto il movimento. Sono pronto ad incontrare genitori e comitati di quartiere per illustrare loro le nostre idee. Organizzeremo un meeting in sede la prossima settimana. In una fase drammatica di chiusura forzata delle palestre a causa della recrudescenza dei contagi la Federazione apre un nuovo ciclo, allargando le braccia all’intero municipio che dal prossimo marzo, grazie anche alla vicinanza di Roma Capitale, potrà contare su una realtà efficiente, trasparente e polifunzionale”.