Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

La Mersin's Gymnastics Hall ha aperto le finestre sul futuro. Nella competizione dedicata alle migliori ginnaste presenti della categoria junior in un Vecchio Continente della Ginnastica che continua, ogni biennio, a cambiare pelle, erano in palio le medaglie all-around e di squadra, nonché i pass per le final eight di specialità in programma domenica. Ebbene la giovane rumena Ana Barbosu con un pesante 54.599 ha dominato la competizione, raccogliendo l’eredità dell’azzurra Giorgia Villa e qualificandosi al primo posto per le finali di ciascuno dei quattro attrezzi. Le compagne Maria Ceplinschi (50.499) e Iulia Trestianu (49.866) si sono piazzate, rispettivamente, al secondo e terzo posto della classifica generale, per una tripletta rumena solo virtuale, visto che la regola del doppio passaporto per Nazione ha premiato con il bronzo l'ucraina Daniela Batrona (49.832), malgrado il suo distacco di 34 millesimi dal podio, cancellando di fatto il piazzamento della Trestianu. La supremazia delle ragazze di Bucarest si è però palesata nella gara a squadre, con un vantaggio enorme, di oltre 10 punti, sulle rivali ucraine (156.463 contro 145.995). Terza l’Ungheria, che, a quota 49.832, ha tentato fino all’ultimo l’assalto alla piazza d’onore. Nelle specialità, al di là della reginetta Barbosu, la Romania qualifica la Ceplinschi a volteggio e corpo libero, la Trestianu sulle parallele e Andreea Preda alla trave. La Federazione di Kiev, da par suo, sarà rappresentata domani da Daria Lyska, sulla rincorsa dei 25 metri, alla trave e sul quadrato centrale, dalla Batrona sugli staggi e al corpo libero, e da Iulia Kasianenko alla trave. La magiara Kira Balazs tornerà a correre sulla pedana del volteggio, Anna Szmirnov a volare tra le parallele asimmetriche e Greta Mayer sulla trave e al corpo libero. Occhio anche, soprattutto alle parallele, al duo croato Sara Sulekic e Nika Kukulian Frleta, nonché alla terza ginnasta di Zagabria, Antea Ercegovic, al volteggio. Il team padrone di casa ha piazzato Beyza Ozen (volteggio e parallele) e Sevgi Kayisoglu, in terza posizione provvisoria, alla trave; la Bulgaria Valentina Georgieva sui 25 metri, la Repubblica Ceca Lucie Marikova e Nela Stepandova, seppur un po’ in ritardo, a trave e corpo libero; la Slovenia Zala Trtnik, fanalino di coda sulla pedana 12 x 12, mentre la maltese Tara Vella Clark ha scritto la storia del suo paese centrando il quarto posto alla trave. La competizione si sta svolgendo a porte chiuse ma si può seguire in diretta streaming sul portale dell’Eurovision (CLICCA QUI) e su gymtv.online, dove, grazie a SmartScoring, vengono pubblicati i punteggi live.

RISULTATI COMPLETI

Podio Concorso Generale Individuale Juniores
ORO - Ana Barbosu (ROU) 54.599
ARGENTO - Maria Ceplinschi (ROU) 50.499
BRONZO - Daniela Batrona (UKR) 49.832

Podio Concorso a Squadre Juniores
ORO - Romania 156.463
ARGENTO - Ukraine 145.995
BRONZO - Hungary 143.428

QUALIFICAZIONI JUNIOR

Volteggio
1. Ana Barbosu (ROU) 14.050
2. Daria Lyska (UKR) 13.866
3. Maria Ceplinschi (ROU) 13.333
4. Beyza Ozen (TUR) 13.216
5. Valentina Georgieva (BUL) 13.116
6. Kira Balazs (HUN) 13.066
7. Sara Sulekic (CRO) 13.066
8. Antea Ercegovic (CRO) 13.050

Parallele asimmetriche
1. Ana Barbosu (ROU) 13.433
2. Sara Sulekic (CRO) 12.400
3. Nika Kukulian Frleta (CRO) 12.133
4. Daniela Batrona (UKR) 12.133
5. Anna Szmirnov (HUN) 12.066
6. Iulia Trestianu (ROU) 11.933
7. Derin Tanriyasukur (TUR) 11.866
8. Beyza Ozen (TUR) 11.733

Trave
1. Ana Barbosu (ROU) 13.033
2. Andreea Preda (ROU) 12.866
3. Sevgi Kayisoglu (TUR) 12.266
4. Tara Vella Clark (MLT) 12.200
5. Iulia Kasianenko (UKR) 11.833
6. Daria Lyska (UKR) 11.733
7. Greta Mayer (HUN) 11.733
8. Lucie Marikova (CZE) 11.666

Corpo libero
1. Ana Barbosu (ROU) 13.733
2. Maria Ceplinschi (ROU) 13.166
3. Greta Mayer (HUN) 12.933
4. Daniela Batrona (UKR) 12.700
5. Daria Lyska (UKR) 12.466
6. Sara Sulekic (CRO) 12.266
7. Nela Stepandova (CZE) 12.233
8. Zala Trtnik (SLO) 12.200