Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

La Ginnastica Agorà vince il campionato di Serie A 2020 e mette in bacheca il suo quarto scudetto, dopo quelli vinti nel 2004 a San Benedetto del Tronto, nel 2016 a Legnano e nel 2017 a Paliano. Emanuele Caponera, Sara Natella, Matteo Falera, Ginevra Presta e Leonardo Rossi, seguiti da Tatiana Amadio, incantano sulla pedana del Palasport di Porto Sant’Elpidio posizionandosi davanti ai padroni di casa, i ginnasti dell’Artistica Sant’Elpidio – allenati da Claudia Rosini e Marzia Casciotta – e agli atleti campani della Fitness Trybe, accompagnati in gara da Serena Piccolo. “Tornare a gareggiare dopo un anno così difficile è stato bellissimo – ha dichiarato Sara Natella al termine della competizione – Io ed Emanuele, dopo tre anni, abbiamo riportato sulla pedana anche la Coppia Mista, quindi doppia soddisfazione. Siamo tutti molto felici del risultato. Adesso torniamo a casa e riprendiamo gli allenamenti in vista del Mondiale di Baku del prossimo anno (27-29 maggio) e dell’Europeo di Pesaro (20-26 settembre). Ha fatto eco la Direttrice Tecnica Nazionale Luisa Righetti, che ha premiato il podio insieme alla neo eletta consigliera federale, Michela Castoldi e alla referente nazionale di giuria, Marina Nieddu: “Ottima gara per l’Agorà che ha portato tre esercizi dall’alto valore tecnico. È stato un anno difficile per tutti ma il lavoro fatto non ha deluso le aspettative. Ho visto esercizi pregevoli in tutte le categorie, soprattutto tra i giovani. Sono sicura che l’anno prossimo andremo al Campionato del Mondo e all’Europeo da protagonisti”. Completano la classifica di oggi, nell’ordine: Ginnastica Valentia, Aerobica Evolution, Chige, Polisportiva Ghisalbese, California Center Club e Sportinsieme, che retrocede in Serie B.

Nella mattinata di oggi si è svolta anche la finale del Campionato di Serie B. È la Ginnastica Macerata a trionfare con Sarah Ferragina, Francesco Blasi e Arianna Ciurlanti che, divisi tra Individuale Femminile, Coppia e Trio, staccando di oltre sette punti i ginnasti dell’Agorà, finiti sulla piazza d’onore del podio marchigiano davanti agli atleti della Sambughè, capitanati dal bronzo mondiale del 2018, Anna Bullo. Tenuto conto però che la società di Colleferro ha già una squadra in Serie A, sono promosse nella massima serie 2021 solo quella marchigiana e quella veneta.

Tra le giovani promesse dell’Aerobica azzurra è la Fitness Trybe ad avere la meglio sulle altre contendenti al titolo di squadra Allieve. Con l’Individuale Femminile di Maria Mautone, la Coppia di Alessia Rea e Claudia Federico e il Trio composto da Roberta Tufano, Maria Mautone e Claudia Federico, la squadra partenopea mette insieme 77.150 punti validi per la testa della classifica davanti alla Ginnastica Agorà e all’Anxa Gym.

Si chiude così il campionato di Aerobica, organizzato magistralmente dall’Artistica Porto Sant’Elpidio del presidente Marco Malgrande, che ha assegnato gli ultimi titoli italiani del 2020, dopo le Final Six di Ritmica a Torino e di Artistica a Napoli. L’atto conclusivo del calendario gare della Federazione Ginnastica d’Italia è stato trasmesso in diretta su DAZN con il commento tecnico di Emanuele Pagliuca e Mara Pistecchia mentre la Serie B, le squadre allieve, il trofeo MAA e il torneo delle regioni sono visibili sul canale Youtube della Federginnastica.

Dal nostro inviato Federico Calabrò - foto di Simone Ferraro