Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Finale a squadre senior con sei Nazionali contrapposte per i Campionati d’Europa di Artistica maschile in corso di svolgimento a Mersin in Turchia. Dopo il trionfo all'esordio con il gruppo juniores, l’Ucraina dei grandi, composta da Vladyslav Hryko, Petro Pakhniuk, Igor Radivilov, Roman Vashchenko e Yevgen Yudenkov, si aggiudica anche il titolo senior 2020 con il totale di 248.963. Radivilov ha dato il suo contribuito con un 14.600 agli anelli e il favoloso 14.800 al volteggio, mentre Pakhniuk ha brillato al cavallo con maniglie (14.400) e sulle parallele pari (15.066. Malgrado siano saliti per ultimi in pedana i ragazzi di Kiev non hanno lasciato che la pressione li paralizzasse, salendo sul gradino più alto del podio. Purtroppo l’infortunio del generalista di punta del team di casa, Abdelrahman Elgamal, ha frenato la Turchia, che comunque chiude sulla piazza d’onore a quota 244.793. Bravi Ibrahim Colak e Umit Samiloglu a sostituire il compagno in attrezzi che non avrebbero dovuto affrontare e a confermarsi nelle loro specialità,agli anelli e sugli staggi simmetrici. L’argento è la prima medaglia a squadre della storia turca. La lotta per il bronzo si è decisa solo all'ultima routine, quando Krisztofer Meszaros ha ottenuto un 14.333 al corpo libero regalando all’Ungheria un posto sul podio con il punteggio complessivo di 240.393. Nonostante l’impegno eccezionale di Alexander Shatilov e Artem Dolgopyat Israele si deve accontentare della medaglia di legno, a poco più di un punto di distacco. La Bulgaria, in lizza per una medaglia fino all'ultima rotazione, si è dovuta arrendere al cavallo con maniglie, mentre l'Austria chiudeva al sesto posto la sua prima finale per Nazioni. Ricordiamo che l’Italia e le Federazioni di punta dell’edizione precedente, sono assenti a causa dell’emergenza sanitaria. Domani il programma continentale si conclude con le final eight di specialità, junior e senior. Dodici sfide esaltanti e di sicuro ne vedremo delle belle. Malgrado le porte chiuse della Mersin Gymnastics Hall si potrà seguire la competizione in diretta streaming sul portale dell’Eurovision (CLICCA QUI) e su gymtv.online, dove, grazie a SmartScoring, verranno pubblicati i punteggi live. Rai Sport manderà in onda una sintesi in differita martedì 15 a partire dalle 20:00. Per i più social l’hashtag ufficiale dell'evento è #Mersin2020. (Foto Th.Schreyer - By European Gymnastics)

CLASSIFICA FINALE A SQUADRE SENIOR