Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Al Palazzetto dello Sport di via Ungheria, terminato il Trofeo MAA e il Torneo delle Regioni, è stata la volta dei Campionati Italiani Assoluti di Ginnastica Aerobica. Fabio Gaggioli, speaker ufficiale della manifestazione, ha ringraziato tutti gli atleti, le società partecipanti, il corpo giudicante - presieduto da Valentina Sanna - la segreteria di gara diretta da Andrea Costarelli e la società organizzatrice, l’Artistica Porto Sant’Elpidio del presidente Marco Malgrande, per la gestione della manifestazione e per lo splendido allestimento curato nei minimi particolari da Claudia Rosini, Direttrice Tecnica regionale di Aerobica, coadiuvata da Marzia Caciotta e da una ventina di instancabili volontari. “I ginnasti della massima serie hanno dato spettacolo sulla pedana marchigiana – ha dichiarato il presidente federale, il cav. Gherardo Tecchi – La degna conclusione di un anno difficile per tutti. Ho visto un bel livello sia tra i grandi sia tra i giovani, sintomo di un vivaio in continua crescita con ottime prospettive in vista dei futuri impegni internazionali, come il Campionato Europeo che avremo l’onore di organizzare proprio qui nelle Marche (Pesaro, 20-26 settembre 2021). Spero che l’Aerobica italiana continui a darci delle grandi soddisfazioni così come fatto in passato a livello mondiale”. Il titolo individuale femminile è andato ad Anna Bullo. Il bronzo mondiale a Guimaraes 2018 riceve la corona di regina assoluta da Ylenia Barbagallo, vincitrice lo scorso anno a Pomigliano D’Arco. La stella della Sambughè si posiziona davanti alle padrone di casa, Sara Cutini e Martina Foresi dell’Artistica Porto Sant’Elpidio. Tra i maschi, invece, è Marcello Patteri a conquistare il tricolore 2020 precedendo il campione uscente, Davide Nacci, della Ginnastica Francavilla e Matteo Falera della Ginnastica Agorà. La coppia mista Caponera - Natella (Ginnastica Agorà) si aggiudica il tricolore 2020 davanti alla coppia Blasi - Ciurlanti della Ginnastica Macerata e al duo Presta – Rossi, sempre dell’Agorà. Emanuele Caponera e Sara Natella tornano sul gradino più alto del podio assoluto sul quale non salivano dal 2017, a Genova. Nel 2018 e nel 2019, infatti, la specialità è stata dominata dalla coppia due volte iridata, Michela Castoldi e Davide Donati. In testa alla classifica del Trio troviamo la Ginnastica Agorà (Emanuele Caponera, Matteo Falera, Ginevra Presta) seguita dall’Artistica Porto Sant’Elpidio (Nicole Alighieri, Sara Cutini, Martina Foresi) e dalla Sambughè (Anna Bullo, Martina Bullo, Camilla Rizzotto). Quest'ultima, però, si è imposta nel Gruppo (Bullo, Bullo, Buzgan, Patteri, Rizzotto), precedendo l’Artistica Porto Sant’Elpidio (Alighieri, Belletti, Cutini, Damen, Foresi, Lami) e la Chige (Ciurlanti, Iodice, Lucci, Orsini, Scotti). Alla cerimonia di premiazione, oltre al numero uno della Ginnastica azzurra, hanno partecipato il presidente del Comitato Regionale FGI Marche, Marco Baioni, la neo eletta consigliera federale, Michela Castoldi, la Direttrice Tecnica Nazionale, Luisa Righetti, il Team Manager di sezione, Walter Muzzi, il sindaco di Porto Sant’Elpidio, Nazareno Franchellucci e l’assessore allo sport, Emanuela Ferracuti. Gli Assoluti di Aerobica sono stati trasmessi in diretta su DAZN con la telecronaca di Giorgia Baldinacci e il commento tecnico di Emanuele Pagliuca e Mara Pistecchia, che vi danno appuntamento a domani con il Campionato di Serie A, dalle ore 11.30.