Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

La Federazione Internazionale di Ginnastica rende noto che il Comitato Olimpico Internazionale ha deciso di mantenere nel programma dei Giochi estivi del 2024 a Parigi tutti gli attuali eventi olimpici di artistica, ritmica e trampolino elastico. Può sembrare un passaggio ovvio, vista la tradizione delle discipline ginniche all’interno della rassegna olimpica, ma in realtà non lo è affatto, perché il Cio ogni quadriennio rivaluta sempre l’elenco delle discipline riconosciute, con spirito di innovazione e un particolare riguardo all’universalità dello sport. Infatti, il programma approvato oggi dal Consiglio Direttivo di Losanna è stato elaborato al fine di raggiungere due obiettivi principali: la limitazione a 10.500 del numero complessivo di atleti ammessi al Villaggio olimpico e il perfetto equilibrio tra la partecipazione femminile e quella maschile. Confermati dunque, in Francia, tra quattro anni, gli otto concorsi GAM, i sei GAF, i due, rispettivamente, di ritmica e di trampolino. L'unico cambiamento che riguarda la ginnastica è una leggera riduzione dei posti quota dai 324 delle Olimpiadi di Tokyo ai 318 di Parigi. La FIG collaborerà con il CIO affinché il Parkour, che nacque proprio negli anni ’80 del secolo scorso tra le strade urbane degli arrondissement parigini, entri nel progetto promozionale rivolto ai giovani e curato dal COL francese. Con l'emergere di nuovi sport e gli sforzi fatti dalle le città ospitanti per mantenere le rassegne olimpiche a misura d'uomo, nulla deve essere dato per scontato. Ringraziamo il CIO per aver riconosciuto ancora una volta che le gare di ginnastica sono fondamentali per l'attrattiva dei Giochi stessi”, ha commentato il presidente della FIG Morinari Watanabe. La Federazione Internazionale aveva anche proposto l'inserimento del Trampolino Sincronizzato e delle tre discipline che attualmente non sono riconosciute sport olimpici - Acrobatica, Aerobica e il Parkour appunto - con quote specifiche assegnate a ciascuna di esse. “Sebbene la ginnastica appartenga al primo livello degli sport olimpici estivi - ha aggiunto Watanabe - dobbiamo capire che diventa sempre più difficile rivendicare quote aggiuntive. I Campionati del mondo restano le occasioni migliori per le discipline emergenti, e dobbiamo continuare i nostri sforzi per renderli sempre più emozionanti in modo che ogni attività ginnica possa sognare di raggiungere, un giorno, il riconoscimento olimpico".