Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Brutta tegola per l’Italdonne di Enrico Casella, si ferma Elisa Iorio. La ginnasta di Modena, vincitrice con il resto della squadra nazionale di Artistica femminile dello storico bronzo mondiale, conquistato a Stoccarda nel 2019, è incorsa in un infortunio che la terrà per un po’ lontano dalla palestra. Si è fatta male durante un passaggio di danza – ha raccontato il Direttore tecnico che la segue tutti i giorni all’Accademia Internazionale di Brescia – Sembrava una banale distorsione alla caviglia destra, ma dopo gli accertamenti richiesti dalla dottoressa Maria Conforti, è emersa una lesione dei legamenti”. Elisa sarà sottoposta ad intervento chirurgico martedì prossimo. La opererà al Poliambulanza il prof. Guido Zattoni, lo specialista in microchirurgia ortopedica che ha curato Vanessa Ferrari e che da anni segue sia la Brixia che la FGI. “L’intervento serve a stabilizzare il tendine – ha aggiunto Casella, dopo aver informato il Presidente Tecchi, il quale, a sua volta, si è subito preoccupato per dare la massima assistenza alla ginnasta come fatto, di recente, nei casi di Bartolini, Lodadio e Di Cerbo – Difficile stabilire i tempi di recupero, la convalescenza è molto soggettiva. Però, almeno quattro mesi li metterei in conto”. La diciassettenne emiliana, protagonista con un'ottima qualifica del pass olimpico strappato in Germania, lo scorso ottobre, inizia dunque un nuovo e tortuoso percorso di avvicinamento ai Giochi di Tokyo, già rinviati a causa della pandemia. L'augurio è di rivederla, la prossima estate, sorridente e in gran forma sulle pedane giapponesi. Il tempo c'è, forza Elisa!