Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Dopo Marco Lodadio, un altro atleta di spicco del programma ROG della Sezione di Artistica Maschile approfitta della momentanea pausa post-Covid e del periodo di scarico estivo per fermarsi ai box e risolvere un problema alla spalla destra. Gianmarco Di Cerbo, classe 2000, tesserato da sempre per il C.G.A. Salerno, si è sottoposto ad un intervento per una lesione del cercine, presso l’Humanitas Research Hospital di Milano. Ad operarlo è stato prof. Alessandro Castagna, responsabile di Unità Operativa Ortopedia della Spalla e del Gomito nel centro di eccellenza milanese, dove vengono generalmente seguiti gli azzurri della FGI. Un’ora e un quarto sotto i ferri, poi il ginnasta è tornato in stanza, dove, ad attenderlo, c’erano la mamma e la sorella. Adesso serviranno quattro mesi per un recupero totale: “Speravo di giocarmi un posto per l’Europeo di Baku, in programma a dicembre – ha dichiarato il ventenne campano, due volte campione d’Italia, raggiunto telefonicamente dalla nostra redazione – Mai porre limiti alla provvidenza. Se non dovessi farcela, ci rivedremo nel 2021. Non vedo già l’ora di tornare in palestra!”