Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

L’anno che verrà si arricchisce di significati, speranze e sogni. Il 2019, l’anno del 150° anniversario dalla fondazione della Federazione Ginnastica d’Italia, ha regalato sorrisi e soddisfazioni. Medaglie lucenti, qualificazioni da sogno per i Giochi Olimpici di Tokyo e grandi speranze per il 2020 appena iniziato. Il calendario federale, a livello nazionale e internazionale, sarà fittissimo di appuntamenti che porteranno fino alla rassegna a cinque cerchi, l’evento clou del quadriennio e del 2020, in scena dal 24 luglio al 9 agosto. La marcia di avvicinamento all’Olimpiade nipponica sarà quanto mai interessante, soprattutto perché sia i vari Campionati Europei sia le tappe delle World Cup Series metteranno in palio ulteriori pass di qualificazione.

Quest’anno la competizione continentale, per quanto riguarda l’Artistica, si sdoppierà in due eventi. La Femminile volerà a Parigi, in Francia, dal 30 aprile al 3 maggio, mentre la Maschile sarà impegnata a Baku, in Azerbaijan, dal 27 al 31 maggio. La Ritmica, invece, si giocherà l’Europeo a Kiev, in Ucraina, dal 21 al 24 maggio. Infine, il Trampolino Elastico, dal 7 al 10 maggio, affronterà la rassegna europea a Goteborg in Svezia. Occhi puntati anche sulle tappe di World Cup qualificanti, le ultime speranze per acciuffare ulteriori carte olimpiche. In particolare, ci saranno gli appuntamenti dei grandi attrezzi a Melbourne (20-23 febbraio), Baku (12-15 marzo) e Doha (18-21 marzo) e del Trampolino Elastico sempre in Azerbaijan (15-16 febbraio) e “in casa” a Brescia (24-25 aprile). Le discipline non olimpiche, a differenza di quelle olimpiche, saranno invece impegnate nei rispettivi Campionati Mondiali. L’Aerobica volerà a Baku dal 14 al 16 maggio, l’Acrobatica a Ginevra dal 29 al 31 maggio mentre a Hiroshima in Giappone si svolgerà il primo Mondiale di Parkour dal 3 al 5 aprile.

Il calendario delle gare nazionali si snoderà nel primo semestre del 2020. Ancora più coinvolgente il nuovo format del Campionato di Serie A di Artistica e Ritmica, organizzato con le tre tappe più la finalissima che assegnerà gli scudetti di categoria. Non mancherà, chiaramente, il Campionato Nazionale Assoluto per tutte le sezioni della Federginnastica. Senza dimenticare i due appuntamenti internazionali che si terranno in Italia: parliamo della World Cup di Ritmica a Pesaro (3-5 aprile) e del Trofeo Città di Jesolo (4-5 aprile) per l’Artistica femminile. Insomma, sarà un 2020 ricco di grande Ginnastica lungo la strada che porterà ai Giochi Olimpici. Ci sarà da divertirsi e, ci auguriamo, di festeggiare nuovi successi e splendide medaglie!