Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Ci siamo. Oggi al via la prima giornata della World Challenge Cup di ginnastica ritmica. A Minsk le Azzurre sono in gran forma, come conferma la DTN Emanuela Maccarani, subito dopo la prova pedana di ieri sera. "Le ragazze - sia le individualiste sia la squadra - hanno fatto una buona prova podio. Qui è una vera e propria prova del Mondiale; ci sono tutte le big e quindi sarà, senz'altro, un ottimo test per verificare soprattutto se gli esercizi sono competitivi e se il lavoro svolto durante l'estate, regge il confronto con le altre. Dando un'occhiata veloce agli allenamenti in campo gara - ha aggiunto la DTN - mi sembra che la nostra preparazione sia a un buon livello. Ora si tratta di riuscire a dimostrare tutto il nostro potenziale, sia a livello individuale, sia con la squadra. La competizione si tiene presso il Centro Tecnico della Bielorussia, una bellissima struttura e la sede della competizione è stata allestita in una di queste sale. La cosa un po' anomala è che la giuria è stata collocata più in alto rispetto al solito. Le ginnaste, quindi, gareggeranno con davanti il pubblico, senza possibilità di vedere la giuria". A rompere il ghiaccio è Milena Baldassarri - prima a scendere in pedana nel gruppo C - a partire dalle 9 (ora italiana); alle 14 tocca ad Alexandra Agiurgiuculese, mentre le Farfalle scendono in pedana, come diciannovesime, alle ore 16.30. Domenica le finali in diretta sul canale YouTube della FGI. 

Foto S.Ferraro / Archivio FGI