Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Fermarli sembra impossibile per le altre undici squadre del Campionato cadetto maschile. I ragazzi della CGA Salerno oltre ad avere lo stile dei grandi campioni sono altrettanto concreti quando c’è da fare i risultati in pedana. Dopo la terza vittoria di fila  a Nicola Bartolini, Salvatore Maresca, Tommaso De Vecchis, Gianmarco Di Cerbo, Lorenzo D’Anna e Valerio Darino non resta che trionfare ad Eboli (praticamente in casa) il prossimo 16 settembre dopo una breve pausa estiva, per sollevare al cielo coppa e pass per la serie A1 della stagione 2018. Al momento in dirittura per la massima divisione ci sono pure Juventus Nova e Giovanile Ancona.

“Se tiro le somme di questa giornata posso ritenermi molto soddisfatto –  fa sapere Nicola mentre è di ritorno nella sua Sardegna –abbiamo fatto dei passi da gigante a livello tecnico sia individualmente che come squadra. Personalmente, sono sempre più convinto di poter tornare in forma in tempo per i mondiali, tanto che pian piano sto ricominciando a salire su tutti gli attrezzi e ad incrementare tutti i valori di partenza. Adesso – prosegue il ginnasta sardo – gli appuntamenti su cui devo rimanere  concentrato sono prima gli Assoluti e poi la finale di settembre, dove cercheremo di conquistare la quarta vittoria di fila e la promozione per la massima serie”.

Nell’emisfero della Femminile dopo essere rimasta a guardare dalla piazza d’onore a Torino, la Juventus di Melzo si è stabilizzata ai vertici della graduatoria e come i colleghi campani ambisce a un posto in A1 al fianco della Corpo Libero GT e della ProPatria 1883. “Qualcosa da aggiustare c’è sempre – ci tiene ad essere lungimirante Clara Colombo – ma siamo comunque felici e soddisfatte del risultato realizzato come squadra”. 

 

Dall'inviato P.L.G.