Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Prima giornata di finali per gli azzurrini dell’Italbaby di Artistica maschile e femminile, che quest’oggi sono tornati in campo gara alla National Gymnastics Arena di Baku in Azerbaijan, dove si sta svolgendo l’European Youth Olimpic Festival ovvero l’EYOF. Lorenzo Casali e Lorenzo Bonicelli si sono giocati la final eight al cavallo con maniglie: il talento della Giovanile Ancona si è piazzato sesto con 13.100 punti relegando il compagno della Ghislanzoni Gal al settimo posto, sì a parità di punteggio ma con il coefficiente di esecuzione più basso (8.800 contro 8.600). Inoltre, Casali ha disputato anche la finale agli anelli, chiusa anch’essa da sesto in classifica con 13.233 punti. Per la femminile, oggi è toccato a Veronica Mandriota portare in alto i colori azzurri nella finale al volteggio. Nonostante il buon punteggio di 13.733, la ginnasta in forza alla Brixia si è dovuta accontentare della sesta piazza seppur lontana appena due decimi dal podio EYOF di specialità. La manifestazione giovanile azera si concluderà domani con le ultime final eight che vedranno nuovamente impegnati i nostri azzurri: Bonicelli e Ivan Brunello alla sbarra, Mandriota e Micol Minotti alla trave e al corpo libero. Poi la delegazione italiana, guidata dal Direttore Tecnico Nazionale GAM Giuseppe Cocciaro e supportata dal lavoro dei tecnici Pamela Cauli per la maschile e Marco Campodonico per la femminile, farà ritorno in Italia con un bel carico di esperienza sperando che – oltre la medaglia di bronzo conquistata dall’Italbaby maschile nella team competition – possano arrivare ulteriori metalli pregiati a impreziosire questa nuova generazione di Artistica che sta crescendo davvero bene.