Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Pronti, partenza e… Bronzo! Giusto il tempo di aprire gli EYOF, la 25^ edizione dell’European Youth Olympic Festival ovvero la più importante manifestazione giovanile multidisciplinare del Vecchio Continente, che l’Italbaby di Artistica maschile si è già messa al collo una splendida medaglia grazie al terzo posto nella Team Competition che strappa applausi e fa ben presagire in vista delle prossime giornate di gara. La Squadra azzurra, schierata dal Direttore Tecnico Giuseppe Cocciaro - coadiuvato dal responsabile nazionale junior Nicola Costa - composta dai tre classe 2002 Lorenzo Bonicelli (Ghislanzoni Gal), Ivan Brunello (Ares) e Lorenzo Casali (Giovanile Ancona) è salita sul gradino più basso del podio con il punteggio totale sui sei attrezzi di 159.183 piazzandosi alle spalle di due super potenze come l’Ucraina e la Russia, rispettivamente medaglia d’oro con 163.950 e piazza d’onore a meno 8 decimi dalla vetta. Inoltre Brunello (sesta piazza con 79.600 punti) e Bonicelli (16° con 77.233 punti) hanno strappato il pass per giocarsi la finale All Around in programma giovedì 25 luglio. Non è finita qui perché i ragazzi dei grandi attrezzi hanno conquistato ben 5 finali di specialità, che si giocheranno tra venerdì e sabato: al cavallo con maniglie rivedremo Casali e Bonicelli, il talento della Giovanile Ancona sarà impegnato anche agli anelli mentre il ginnasta della Ghislanzoni Gal alla sbarra per la quale si è qualificato anche Brunello. Così la spedizione italiana, guidata dal capodelegazione Giuseppe Cocciaro e accompagnata dai tecnici della maschile Pamela Cauli e della femminile Marco Campodonico, inizia al meglio l’esperienza di Baku in Azerbaijan. "Si riconferma la Squadra del recente Mondiale Junior di Gyor. I ragazzi hanno fatto lo stesso punteggio - ha sottolineato proprio l'allenatrice - ma con degli errori che hanno portato via qualche punto. Nonostante questo sono stati veramente un grande gruppo, degli assoluti professionisti anche se sono ancora junior: dove non arrivava, uno arrivava l'altro", ha commentato la Cauli. Nella giornata di domani toccherà all’Italbaby di Veronica Mandriota (Brixia), Chiara Vincenzi (Inside Wellness Gym) e Micol Minotti (Centro Sport Bollate) inaugurare la propria gara alla National Gymnastics Arena con le qualificazioni per l’All Around e le finali di specialità, risultati validi anche per la Team Competition come per i loro compagni.