Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Si è tenuto a Napoli, nella splendida cornice del Museo Archeologico Nazionale, il Convegno “Federginnastica e Scienze Motorie. Insieme per Movimento, Benessere e Salute”, organizzato dalla Federazione Ginnastica d'Italia e dalla Scuola dello Sport del CONI - diretta da Rossana Ciuffetti -, attraverso la "Aton Immagine e comunicazione" di Valter Rosso, in collaborazione con la Società italiana delle Scienze Motorie e Sportive e la Conferenza dei Corsi di Laurea di Scienze Motorie. Ad aprire l'incontro con i docenti e gli studenti delle Università italiane, il Presidente della FGI cav. Gherardo Tecchi e il numero uno del CONI Giovanni Malagò, che hanno evidenziato l'indissolubile connubio tra lo sport e la formazione per i giovani. “La Federginnastica e le Scienze Motorie hanno un obiettivo in comune: formare i giovani per il benessere e la salute. La FGI ha due anime – ha sottolineato il Presidente Tecchi – quella agonistica e quella della cultura sportiva, che indirizza verso il benessere, il movimento e la salute. Questo connubio, per noi, è la vita. Vogliamo riprendere questo filo con le scienze motorie, nel 2020 si deve ricominciare a lavorare con i giovani attraverso i nostri tecnici e i laureati. Torniamo a fare sport, insieme possiamo percorrere una lunga strada. Noi siamo pronti, con diversi progetti per le scuole dell'infanzia ed elementari: è il momento di ricominciare”.

Il Presidente Malagò ha analizzato la questione sport-scuola: “Manca lo sport nelle scuole, lo Stato deve sistemare questa lacuna e affidare lo sport nelle scuole a un'unica Federazione, la Ginnastica: la competenza non deve essere settoriale, non serve specializzazione ma sport di base. Questo convegno va nella direzione che auspichiamo, senza sostituirci ai compiti del Governo, siamo gli unici che possono dare un contributo per uscire da questa impasse”. Il numero uno del Comitato Olimpico ha voluto anche sottolineare come Napoli sia stata teatro delle recenti Universiadi: “In questa città e in questa regione è più complicato organizzare eventi sportivi ma è stato un successo che ha ancora il suo seguito: un applauso va alle associazioni territoriali per l'organizzazione. Ci sono impianti che possono dare una risposta alle istanze del territorio, adesso c'è una scommessa da vincere, ancora più complicata, che riguarda la gestione degli stessi. Si sono creati i giusti presupposti, bisogna parlare con i soggetti giusti, che possono essere i rappresentanti delle Federazioni sul territorio”, ha concluso Malagò nel suo intervento.

Tra i relatori del convegno, moderato dal Responsabile dell'Ufficio Comunicazione e Relazioni Esterne FGI David Ciaralli, era presente anche l'Assessore allo Sport del Comune di Napoli Ciro Borriello: “Abbiamo ancora in mente la splendida manifestazione di questa estate, le Universiadi, e ospiteremo a marzo la terza tappa del Campionato Italiano di Ginnastica Artistica. Lo ripeto sempre, c'è lo sport mediatico come il calcio e poi c'è lo sport, la base di tutto”. Sul palco si sono succeduti il Segretario Generale Roberto Pentrella, il Direttore del Centro Didattico e Ricerche Claudio Scotton, il Presidente del CONI Regionale Campania Sergio Roncelli, il numero uno della Fondazione del CUSI e membro del Comitato FISU Lorenzo Lentini, il Presidente del SISMES Antonio Paoli, il Segretario della Conferenza dei corsi di laurea di Scienze Motorie Giuseppe Calcagno, il Direttore del MANN Paolo Giulierini, la Docente dell'Università degli Studi di Napoli Parthenope Pasqualina Buono, il Professore dell'Università di Foggia Dario Colella, il Presidente del corso di Laurea in Scienze Motorie e Sportive all'Università di Roma “Foro Italico” Laura Guidetti, il Professore dell'Università di Bergamo Antonio Borgogni.

Alla tavola rotonda, nel pomeriggio, hanno preso parte il Direttore Tecnico Nazionale di Salute e Fitness Roberto Carminucci, la medaglia d'argento iridata agli anelli l'aviere Marco Lodadio e il suo tecnico Luigi Rocchini. Per la Federginnastica presenti in platea anche i vice presidenti FGI, il vicario Valter Peroni e Rosario Pitton, il Presidente del CR Campania Aldo Castaldo, il suo omologo della Puglia Lorenzo Cellamare, la DTN della GpT Emiliana Polini e la collaboratrice del Ce.Di.R. Maria Luisa Ruspi.