Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Ben trentacinque esperti provenienti da ogni parte del mondo si daranno appuntamento a Ragusa per animare, da giovedì mattina e sino a domenica, la riunione dei comitati tecnici della Federazione internazionale di ginnastica e dell’Unione europea di ginnastica maschile e femminile alla Scuola regionale dello sport di via Magna Grecia. L’importante evento, che farà da apripista ai giochi del Comegym che si terranno in settembre sempre a Ragusa, è stato presentato ieri mattina dal delegato provinciale del Coni, Sasà Cintolo, dal fiduciario Adolfo Padua e dal responsabile del comitato operativo, Franco Cintolo, assieme al vicesindaco di Ragusa nonché assessore allo Sport Massimo Iannucci. “Con questo evento – ha spiegato Cintolo – la Scuola dello sport e il Coni riprendono l’attività internazionale che era stata la caratteristica fondamentale degli anni Duemila, quando sotto la guida di Alberto Madella avevamo raggiunto risultati importanti ed eravamo collegati con le più importanti agenzie sportive di tutto il mondo. Ripartiamo, dunque, dalla riunione dei comitati tecnici internazionali di ginnastica per dare lustro anche all’area iblea non dimenticando che questo momento costituirà una occasione di notevole rilievo per tutta la città anche ai fini turistici”. L’assessore Iannucci ha voluto sottolineare, portando tra l’altro i saluti del sindaco Federico Piccitto, che “questo momento rappresenta non solo un onore ma anche un’occasione per mostrare le grandi capacità del nostro territorio, offrendo un biglietto da visita adeguato all’importanza di un evento di questo tipo. Un motivo di grande soddisfazione – ha aggiunto Iannucci – che si unisce, in un filo conduttore comune, con la prima edizione dei giochi culturali e ginnici in programma nei prossimi mesi proprio nella nostra città, che vedrà impegnati gli staff tecnici e atletici di quattordici Paesi del Mediterraneo, gli stessi che costituiscono la Confederation mediterraneene de gymnastique. Un momento che riveste grande importanza nell’ottica di un processo di integrazione culturale tra i popoli del Mediterraneo”. Il fiduciario Padua ha poi messo in rilievo che gli ospiti saranno i protagonisti, oltre che delle riunioni di lavoro, anche di alcune escursioni guidate che lo staff del Coni ha predisposto per fare sì che agli stessi sia permesso di conoscere e di vivere l’area iblea. Ieri mattina c’erano anche i tirocinanti della struttura didattica speciale di lingue e letterature straniere con sede a Ibla dell’Università di Catania che, coordinati dal docente Santo Burgio, si occuperanno degli aspetti relativi all’interpretariato. Giovedì 12 giugno, i lavori prenderanno il via alle 9 del mattino. Alle 11 ci sarà la cerimonia protocollare che vedrà, tra gli altri, la presenza del vicepresidente nazionale del Coni nonché reggente del comitato regionale Giorgio Scarso oltre che del presidente della Federazione ginnastica d’Italia, Riccardo Agabio. Questi i partecipanti al meeting internazionale e i rispettivi Paesi di provenienza. Per il Ctm della Fig: Steve Buttcher (Usa), Holger Albrecht (Germania), Filipe Julio Marcos (Spagna), Liping Huang (Cina), Hiroyuki Tomita (Giappone), Yoon Soo Han (Corea), Arturs Mickevics (Lettonia), Jani Taskanen (Finlandia). Per il Ctf Fig: Nellie Kim (Bielorussia), Liubov Andianova-Burda (Russia), Kym Dowdell (Australia), Donatella Sacchi (Italia), Naomi Valenzo (Messico), Yoshie Hiranishi (Giappone), Qiurui Zhou (Cina), Elisabeth Tweeddle (Regno Unito). Per il Ctm della Ueg: Jacob Wischnia (Israele), Tom Thingvold (Norvegia), Andrew Tombs (Regno Unito), Dimitry Andreev (Russia), Nikolaos Provias (Grecia), Andreas Struples (Svizzera), Mario Vukoia (Croazia). Per il Ctf Ueg: Yvette Brasier (Francia), Anca Mihaillescu-Grigoras (Romania), Hana Liskarova (Repubblica Ceca), Orna Shai (Israele), Sabrina Klaesberg (Germania), Bergundthal Frauenknecht (Germania). Per l’Italia interverranno, insieme al prof. Riccardo Agabio, i Consiglieri federali Gherardo Tecchi e Franco Musso, Cristina Casentini, Presidente del Comitato Tecnico AER dell’Unione Europea di Ginnastica e Vice Presidente del Comitato Esecutivo COMEGYM, Gianfranco Marzolla, referente dei rapporti internazionali FGI, e Aurelio Bonfiglio, Presidente del Comitato Regionale Sicilia.