Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Sale a otto medaglie il bottino della Ritmica azzurra nelle due trasferte pesaresi d’inizio aprile. Dopo l’argento nell’All-around, i due ori ai 5 cerchi e alle 3 palle e 2 funi delle Farfalle azzurre e lo storico bronzo di Alexandra Agiurgiuculese al nastro conquistati durante la World Cup, siamo passati alle individualiste senior e alla Squadra Nazionale junior impegnate nel Torneo Internazionale “Città di Pesaro”. Milena Baldassarri, dopo il bronzo nell’All-around, fa risuonare l'Inno di Mameli con la finale alle clavette. Il suo 16.550 la fa balzare in testa alla classifica di specialità staccando di due decimi la russa Ekaterina Selezneva, argento con 16.250 punti. Dal gradino più basso le guarda la bielorussa Yuljya Isachanka con il personale di 16.150. Al nastro invece, a causa di una piccola caduta d’attrezzo subito recuperato, l'étoile della Fabriano allenata da Julieta Cantaluppi e Kristina Ghiurova, si piazza in seconda posizione assicurandosi l’argento con 15.550 punti, alla spalle della russa Elizaveta Lugovskikh (pt. 16.950) e davanti a Yuljya Isachanka (pt. 15.100). Alessia Russo, invece, sfiora il podio al cerchio con 15.600 punti. Oro per Ekaterina Selezneva con il personale di 17.750. Argento per l’israeliana Nicole Voronkov con 16.500. Bronzo per Yulijya Isachanka, a quota 15.750. La stella dell’Armonia d’Abruzzo allenata da Germana Germani conclude la gara alla palla in quinta posizione con 14.100. La precedono, in ordine: Elizaveta Lugovskikh (pt. 16.700), Yuljya Isachanka (pt. 16.500), Nicole Voronkov (pt. 16.050) e Natalia Poliakova (pt. 15.100). L’Italbaby, a seguito dell’argento nel concorso generale e la qualificazione per la finale, paga forse un po’ la pressione e la stanchezza accumulata. Si ferma in sesta posizione con il punteggio di 15.750 alle spalle di Russia (pt. 16.650), Israele (pt. 16.350), Azerbaijan (pt. 16.200), Bulgaria (pt. 16.050) e Bielorussia (pt. 15.800). Termina così il nono Torneo Internazionale “Città di Pesaro”, la manifestazione a latere della Coppa del Mondo dei piccoli attrezzi, quest’anno riservato alle individualiste senior e alle squadre junior. Come per la tappa del circuito internazionale, anche il Torneo è stato diretto dalla magistrale voce di Fabio Gaggioli, “The Voice” della Ritmica azzurra. Il tavolo di giuria di oggi è stato presieduto da Alexia Agnani. Tra gli Ufficiali di gara era presente Emanuela Agnolucci, sorteggiata alle difficoltà di cerchio e clavette del concorso generale individuale. La Responsabile degli Ufficiali di gara è stata coadiuvata, in giuria superiore, da Marina Piazza Direttrice Tecnica Nazionale della Ritmica. Il sistema dei punteggi utilizzato durante la World Cup e il Torneo Internazionale è stato quello messo a punto dal Referente Nazionale dei Segretari di gara Andrea Costarelli e dal suo collaboratore Luca Quadraccia. Appuntamento dunque alla Rassegna iridata, la prima mai disputatasi in Italia, che si svolgerà qui a Pesaro, nell’Adriatic Arena, dal 28 agosto al 3 settembre, passando per il Campionato continentale in programma alla Papp Làszlò Sportaréna di Budapest dal 19 al 21 maggio 2017.

Classifiche:

Dal nostro inviato Federico Calabrò - foto ©Daniele CIfalà/FGI