Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Un altro quarto posto. Dopo quelli delle Farfalle e di Alexandra Agiurgiuculese nella Ritmica anche il gruppo di Aerobica conclude ai piedi del podio. E come tutte le medaglie di legno è un piazzamento che lascia l’amaro in bocca. La coppia d’oro degli European Games di Minsk, Michela Castoldi e Davide Donati, con i veterani Paolo Conti, Emanuele Caponera e la new entry Anna Bullo, non vanno oltre un 20.755 (A. 8.750 - D. 2.555 - E. 8.550 e 0.9 nel Sollevamento), piazzandosi alle spalle di Russia, oro a quota 22.250, Bulgaria, argento con 22.186, e Romania, terza con 22.083. Per i ragazzi seguiti dalla DTN Luisa Righetti e Simona Scotto è una vera e propria beffa, perché il ricorso presentato sulle difficoltà viene accolto ma risulta comunque ininfluente. “Ci hanno ridato quello che pensavamo ci fosse stato tolto ingiustamente, ma poi devono aver trovato dell’altro” – ci spiega capitan Donati. La FGI comunque migliora il ranking rispetto a Baku 2015, quando Donati, Castoldi e Conti scesero in pedana con Caforio, Pentassuglia e Pagliuca, non andando oltre la sesta piazza. L’Aerobica italiana torna così a casa, domani, con la convinzione di essere ormai un faro luminosissimo della Ginnastica internazionale. Il programma ora si sposta sull’Artistica. Marco Lodadio, Nicolò Mozzato e Carlo Macchini hanno raggiunto il villaggio ieri pomeriggio ed oggi hanno cominciato a prendere confidenza con l’attrezzatura. Giovedì si comincia con le qualificazioni dei grandi attrezzi. Gamba!

Foto Simone Ferraro / FGI

CLASSIFICA GRUPPO AEROBICA