Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Che il 2019 abbia inizio anche per il Trampolino Elastico. I ginnasti azzurri sono carichi per cominciare una nuova stagione agonistica, in un lungo percorso che li porterà fino al 34° Campionato del Mondo in scena a Tokyo in Giappone a fine novembre e alla 27° World Age Group Competition di dicembre. Il cammino però inizia adesso con le quattro tappe del circuito delle World Cup, che si snoderà tra febbraio e ottobre, tutte qualificanti per i Giochi Olimpici nipponici del 2020.

Il primo appuntamento con la Coppa del Mondo di Trampolino andrà in scena dal 15 al 17 febbraio alla National Gymnastics Arena di Baku in Azerbaijan. Per la gara internazionale il Direttore Tecnico Nazionale Giuseppe Cocciaro ha convocato gli atleti Dario Aloi (Milano 2000), Marco Lavino (Ginnastica Brindisi) e il ginnasta dell’Esercito italiano Flavio Cannone. La delegazione azzurra sarà completata dal tecnico Luigi Meda e dall’Ufficiale di Gara Matteo Martinelli e partirà alla volta di Baku nel giorno di San Valentino, alla vigilia della World Cup azera.