Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Full immersion partenopea per il Presidente federale Gherardo Tecchi, che, dopo il tavolo istituzionale mattutino per l’Universiade 2019, è stato ricevuto nel pomeriggio - insieme al Vicepresidente, Rosario Pitton, al Segretario Generale, Roberto Pentrella, all’Avvocato Alessandro Avagliano e al Presidente del Comitato regionale Campania, Aldo Castaldo - dall’Assessore allo Sport del Comune di Napoli, dott. Ciro Borriello presso il Palazzo San Giacomo. Il tema dell’incontro è stato imperniato esclusivamente sulla perdurante precarietà impiantistica nel capoluogo campano. La palestra federale di via Canzanella a Fuorigrotta, infatti, di proprietà del Comune di Napoli, costruita con i fondi della legge 219 del post terremoto del 1980 e assegnata attraverso il Coni alla Federazione Ginnastica d’Italia, è in perpetua e tacita proroga di concessione dal 2008, in attesa del bando che l’Amministrazione comunale dovrebbe emanare per l’assegnazione. “Tenuto conto che la struttura è sede di quasi tutte le attività addestrative agonistiche e di formazione del Comitato regionale campano relativamente alle sezioni di artistica maschile e femminile, si comprende come sia indispensabile per la ginnastica, non solo napoletana, quale polo federale per l’attività sia di alta specializzazione sia per la promozione della salute e del benessere della cittadinanza” ha rimarcato il Presidente Tecchi. Ad essa si aggiunge anche la situazione di stallo dello Stadio Collana, chiuso da oltre due anni, impianto già dagli anni 70 dello scorso secolo sede di allenamento di alcune gloriose e prestigiose società della zona collinare partenopea, costrette a chiedere oggi ospitalità occasionali ad altre associazioni. Per entrambi gli impianti l’Assessore Borriello si è detto fiducioso in una positiva soluzione subito dopo lo svolgimento delle Universiadi che “Rappresentano una straordinaria opportunità per lo sport napoletano e dell’intera regione Campania, sono convinto che capitalizzeremo al meglio l’occasione per la quale stiamo dando fondo a tutte le nostre energie” ha concluso il giovane Amministratore napoletano. Una piccola luce per la Ginnastica che all’ombra del Vesuvio ricorda un pò la Napoli Milionaria di Eduardo De Filippo: “Adda passà ‘a nuttata”.